Rumori dopo intervento meningioma

Gentili dottori,
In data 25 giugno mia madre è stata operata di meningioma benigno in zona occipitale e fortunatamente l'intervento è andato benissimo.
Purtroppo però dopo circa 10 giorni mia madre ha iniziato ad accusare degli scoppiettii e colpi abbastanza forti che sente nelle orecchie e le rimbombano in testa. Sta avendo questi problemi da ormai 4 mesi senza alcun miglioramento e lei sta vivendo questa cosa come un incubo essendo anche un soggetto ansioso.
È possibile che questo problema sia legato all'intervento e che con il tempo migliorerà? Abbiamo fatto varie tac, risonanze magnetiche ed è tutto a posto. Abbiamo consultato più otorinolaringoiatri senza riscontrare alcun danno alle orecchie o all'udito.
Come medicinale anticomiziale prende vimpat.
Spero si possa capire la causa di questo problema perché siamo disperati.
Vi ringrazio anticipatamente e resto in attesa di una gentile risposta.
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Gentile Utente,
considerata la regione sottoposta ad approccio chirurgico per la rimozione del meningioma, posso tranquillizzarla che non vi è una correlazione con il disturbo accusato dalla paziente, per altro considerando la normalità del reperto della Risonanza post-operatoria.
Il sintomo andrebbe meglio inquadrato sotto l'aspetto anamnestico poiché potrebbe anche essere espressione di una cefalea che non ritengo sia da porsi in rapporto patogenetico con l'intervento subito.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dott. Colangelo,
È possibile invece che sia stato un trauma psicologico per l'intervento delicato subito e che quindi il cervello abbia registrato determinati suoni che ora sente continuamente? Tenga presente che si sta parlando di un soggetto ansioso-depressivo.
[#3]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Non vi è alcun dubbio che la paziente abbia riportato un coinvolgimento emotivo a seguito dell'intervento subito, che tuttavia può fungere solo da amplificatore di disturbi anche modesti che, a mio avviso, andrebbero meglio definiti prima di etichettare il tutto con una diagnosi di somatizzazione dell'ansia che, talune volte, fa perdere di vista la causa organica.

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi dottore ma a chi potremmo rivolgerci? Abbiamo effettuato già varie visite otorinolaringoiatriche tra cui una maxillo facciale e fatto varie cure. Abbiamo scoperto che tra le altre cose ha una sinusite mascellare e la Tac ha riportato presenza di muco ma l'ultimo otorino da cui siamo stati ci ha detto che il problema di questi scoppiettii non ha nulla a che fare con la sinusite mascellare. Il dottore li ha definiti acufeni ma lei sente questi rumori solo quando deglutisce o muove i muscoli delle orecchie. Sembra che nessuno sia in grado di capire da dove abbia origine il problema e purtroppo mia madre sta male è caduta in una forte depressione perché ha il pensiero che questo problema non si risolverà più. Non riesce nemmeno a dormire la notte.
La ringrazio e scusi il disturbo
[#5]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Cara Signora,
il problema non coinvolge la competenza del Neurochirurgo, che ritengo abbia fatto in modo egregio il suo lavoro, ma il Neurologo e questo è un problema del quale vorrei volentieri occuparmi.
Cordiali saluti

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa