Utente 511XXX
Salve! Nel luglio 2017 sono stato operato di artrodesi con viti di accesso transpeduncolare. Con distanziatore intersomatico radiopaco L4-L5.
La tomografia computerizzata del rachide lombo-sacrale dice: nel tratto compreso da L4 a S1 si documentano gli esiti del pregresso intervento chirurgico di artrodesi con viti di accesso transpeduncolare. Gli elementi metallici disturbano la qualità delle immagini.
Distanziatore intersomatico radiopaco L4-L5. Protrusione circonferenziale dei dischi intersomatici L2-L3 e L3-L4.
A livello L5-S1, per quanto non ben valutabile per la presenza degli artefatti metallici, sembra apprezzarsi una limitata formazione erniaria contenuta in sede postero-laterale sinistra.
Il disco L5-S1 risulta inoltre gravato da fenomeni degenerativi vacuolari.
Dunque. Io continuo ad avere dolore cronico ad altezza lombare. Ho fatto una miografia dove risulta che ho subito dei danni alla gamba sinistra. Ho fatto una prova stando in piedi sui talloni (a parte il dolore) il piede sinistro non riuscivo a piegarlo in sù neppure la metà del destro!
Dal polpaccio fino a tutto il piede è come addormentato. E se ci passo sopra la mano provo un fastidio come se fossero tutte piccole scosse. Per non parlare delle spillate fortissime improvvise ed i blocchi di tutto il piede fino a tutto il polpaccio quando ad esempio tendo il piede per infilarmi i pantaloni. Inciampo per stada perché non mi rendo conto di non alzare il piede. E tanti altri sintomi.
Vorrei sapere se la degenerazione vacuolare cosa è nello specifico e se può comportare problemi seri ora o in futuro. E se avendo io la malattia professionale dell'INAIL. Siccome ho problemi sul lavoro perché non posso più fare il mio lavoro e stanno cercando di lasciarmi a casa

Mi consigliereste di provare a richiedere l'invalidità all'INPS?

Vi ringrazio tanto in anticipo in attesa di una vostra risposta!!

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Egr. signore,
prima di richiedere l'invalidità, è più urgente capire perché Lei soffre dei sintomi descritti che non dovrebbe avere dopo un intervento bene esguito.
E' necessario valutare con urgenza la situazione perché potrebbe aggravarsi.
A distanza non so dirLe di più, ma non sottovaluti la situazione.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 511XXX

Davvero grazie tante per la sua cortesia di rispondermi!!!
Credo proprio che provvederò a fare subito dei controlli, visite dallo specialista e altro. Per valutare nmegliop la situazione. Grazie di nuovo.
Una cosa sola le chiedo di nuovo: Ma la degenerazione vacuolare, può essere una cosa seria?

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
No, ma bisogna valutare tutto nel contesto radiologico e clinico.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano