Utente 521XXX
Buongiorno a tutti.
I primi di Dicembre sono stato operato per Artrodesi Lombare L1 L2 con cage e viti in tatanio.
A distanza di un mese dall'intervento ho eseguito RX per una verifica dei mezzi di sintesi.
Durante la visita di controllo dal Neurochirgo che ha effettuato l'intervento è stata riscontrata una mobilizzazione di una delle quattro viti posizionate.
Il medico mi ha toccato le ferrite per verificare se si sentisse un qualcosa di strano. Fatto questo mi ha comunicato che potevo stare tranquillo.
Mi rivolgo a voi per avere se possibile una vostra opinione. Lo spostamento di una vite non può portare a possibili conseguenze (vanificando magari l'intervento fatto). Non è possibile che essendo in parte uscita dall'osso a causa di un trauma si possa spaccare? Certe volte qundo mi muovo sento come uno scricchiolio nella zona operata. Può essere causato da questa vite?
In attesa di un vostro genile riscontro porgo I miei più cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Paziente,
per il vero non è molto chiaro che cosa indichi la "mobilizzazione" da lei riferita che, per senso comune, indicherebbe la fuoriuscita dalla sede d'impianto della vite trans-peduncolare. Se così fosse, l'unica cosa da fare è di riposizionarla, perché la tenuta della stabilizzazione ne risulterebbe in parte compromessa, Ovviamente, è necessaria una valutazione sia clinica che strumentale attraverso l'indagine radiografica per esprimere un parere definitivo.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 521XXX

Buongiorno Dottore, e grazie mille per la sua celere risposta.
Non so se il termine usato è corretto.
Vedo se riesco ad essere più chiaro.
Praticamente nella TAC le viti erano tutte allineate.
Nella lastra di controllo una delle quattro viti (precisamente quella in L4 risulta essere più alta. Come se , mi scusi il termine si fosse svitata un po'.
Il medico dopo aver visto la lastra ed avermi toccato la parte manualmente mi ha rassicurato dicendomi che questo non aveva modificato la riuscita dell'intervento.
Secondo Lei sarebbe opportuno avere un consulto con un'altro specialista.
Sa non vorrei ritrovarmi tra qualche mese a dover riaffrontare tutto dall'inizio.
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
E' molto difficile poter comprendere la sua descrizione. La vite attraversa il peduncolo ed entra nel corpo vertebrale, per assicurare la stabilizzazione. Se è mobilizzata e non è più nel peduncolo e nel corpo, la stabilizzazione è compromessa. Questo si stabilisce semplicemente guardando il controllo X-grafico ed anche visitando il paziente, cosa che, Lei comprende, non è fattibile attraverso il consulto online. Se non si sente rassicurato dal Collega che l'ha operata, può valutare l'opportunità di un secondo parere.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it