Intervento chirurgico per stenosi lombare...Aiuto!!!

Buonasera, mi chiamo Nunzia e ho 65 anni. Vorrei gentilmente un parere circa il mio referto in seguito a visita neurologica, sono molto preoccupata e non so cosa fare. Avverto dolori dietro la gamba lato esterno, che si diramano alla natica e alla schiena (tipo sciatica), non esiste postura che allevi il dolore, neanche a letto riesco a sopportarlo. A volte prendo SPIDIFEN bustine ma mi illudo, i sintomi sono sempre presenti.
Il referto della visita neurologica:
la paziente riferisce storia pluriennale di lombalgia cronica. Riferisce lombosciatalgia destra da qualche mese. La sintomatologia risulta essere ormai diventata poco responsiva alla terapia medica. EON: nei limiti della norma, ROT diminuiti bilateralmente. Lasegue debolmente positivo bilateralmente,sfinteri controllati,sensibilità stellari conservate. RM rachide lombo-sacrale indicativa di stenosi del canale lombare multilivello. Al momento nessuna urgenza NCH in atto, si consiglia intervento chirurgico di decompressione del canale lombare mediante laminectomia decompressiva e foraminotomie. Nel frattempo si consiglia:
Calo ponderale, fisioterapia con mezzi fisici, ginnastica dolce in acqua, PATROL 1 ci al bisogno 3/die.
Ho avuto cinque incontri con una osteopata ma poi mi sono angosciata e ho lasciato. Mi sento ancora giovane e forte e temo che questo intervento chirurgico possa farmi andare incontro a problemi peggiori.
Domando gentilmente: il dolore forte che mi perseguita passerà dopo l’operazione? A cosa andrò incontro se decido di non farmi operare?
Ringrazio infinitamente per l’attenzione.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora Nunzia quanti anni ha 67 o 27 ?
La stenosi del canale, se procura sintomi importanti, necessita di intervento.
Senza intervento può provare cicli di fisioterapia, ma se i dolori persistono dovrà ricorrere alla chirurgia.
Senza vedere le immagini di RM ovviamente non posso confermarlo
Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dott Migliaccio, grazie per la sua celere risposta. Ho 65 anni e le ho scritto dal profilo di mio nipote.
Il mio timore è che dopo l’intervento possa finire su una sedia a rotelle...questa la paura più grande! Si corre questo tipo di rischio dottore?
Grazie
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Il rischio c'è. Proprio per questo bisogna valutare la necessità dell'intervento.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, a me avevano detto l’esatto contrario! Che per altri problemi di schiena si incorre in questo tipo di rischio.
Non so come affrontare tutto questo dottore, la paura è tantissima. Mi hanno prenotato il ricovero per l’8 gennaio e le lascio immaginare il mio stato d’animo.
Può consigliarmi o suggerirmi qualcosa?
Grazie mille dottore
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Mi scusi, signora, ma non mi sono spiegato.
Il rischio di avere seri disturbi della deambulazione c'è se non si opera.
Anche l'intervento ha questo rischio, ma in buone mani, è pressoché ridotto a zero.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Ha ragione dottore, la ringrazio di cuore per il tempo che mi ha dedicato...in effetti i rischi non sono mai zero in nessun caso.
La saluto cordialmente e le auguro un buon fine settimana.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa