Utente 543XXX
Salve, ho 46 anni e sono affetta da focomelia bilaterale agli arti inferiori.
Da qualche mese ho dolore trafittivo nella zona del rachide posta tra le due scapole e progressiva perdita di forza del braccio sinistro (peraltro è sempre stato il mip braccio più forte) e dei monconi.
Ho eseguito RMN che ha evidenziato un angioma a livello D5 che interessa tutto lo spessore del soma com infiltrazione del peduncolo sinistro; inoltre, vi sono due protrusioni discali tra D4-D5 e D5-D6.
Poiché, a causa della mia disabilità, ho frequenti cadute, anche rovinose, chiedo se tale situazione possa costituire un pericolo.
Grazie mille e buon lavoro

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
Di solito gli angiomi del corpo vertebrale non hanno rilevanza clinica e non necessitano di trattamento.
In ogni caso bisognerebbe vedere le immagini, ma se l'angioma ha le caratteristiche descritte, è verosimile possa essere necessario un trattamento che può essere radioterapico o chirurgico.
Deve consultare un neurochirurgo.

Con cordialità
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano