Utente 256XXX
gent.mo dottore soffro di dolori alla gamba dx lateralmente fino al piede, per ernia del disco L4-L5,L5-S1( risultata da risonanza)da un anno e mezzo ,le ho provate tutte,antinfiammatori,miorilassanti,anti dolorifici,tecar,,chiropratica ,che per periodi piiù o meno lunghi pareva aver risolto il dolore acuto ,rimanendo però il dolore tipo crampi al polpaccio dx.Da circa un mese,il dolore è ritornato laterale fino al piede ,acuendosi al risveglio notturno,mi sono affidata al neurochirurgo che mi ha prescrtto liryca 75mg 2 volte al giorno e dicloreum al dolore,ho eseguito elettromiografia il cui risultato è: si evidenzia sofferenza neurogena senza segni di denervazione in atto cpompatibile con Radicolopatia L4-L5-S1.
Cosa mi consiglia di fare per calmare questo dolore?
Grazie

[#1]  
Dr. Marco Mannino

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CUNEO (CN)
TAGGIA (IM)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
CATANZARO (CZ)
MARINA DI GIOIOSA IONICA (RC)
PINEROLO (TO)
ALBA (CN)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile signora,
dopo una adeguata valutazione neurochirurgica si potrebbe optare per un ciclo di infiltrazioni peridurali. Se avesse un buon risultato il problema sarebbe risolto.
Viceversa si potrebbe optare per un intervento microchirurgico mininvasivo.
Cordialmente,
Dr. Marco Mannino
Neurochirurgo
http://www.studiomannino.com

[#2] dopo  
Utente 256XXX

grazie dottore della risposta, le chiedo se per infiltrazioni peridurali si possano intendere cicli di ozonoterapia.
Grazie