Utente 499XXX
Buonasera a Voi.
Debbo sottopormi ad una risonanza magnetica al tronco encefalico. Ho qualche dubbio: la mia mano sx non "funziona" da circa due mesi, diventando sempre più "morta" fino ad essere come una mattonella attaccata al mio polso.
Ho sempre avuto dolori cervicali e lombo sacrale, infatti anni fa mi avevano sottoposto a numerosi esami in quanto temevano la sindrome di Arnold Chiari.
8 anni fa il muscolo sotto al mio labbro nella parte sx del volto è come collassato, stortando la mia bocca e rendendo impossibile fare certe cose come gonfiare di aria le guance perché non tiene la bocca serrata, mille esami, visite da luminari e sono tutt'ora senza alcuna diagnosi.
Ora, per il mio disturbo alla mano, ha senso questa risonanza o bisognava prescriverne una al rachide cervicale? In parole povere, questa risonanza vede eventuali nervi compressi che potrebbero essere causa del mio problema?
Grazie mille a chi mi vorrà rispondere e chiedo anticipatamente scusa per la mia scarsissima conoscenza della materia.
Cordialmente.

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Certamente, dovrebbe essre studiata anche la colonna cervicale
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 499XXX

La ringrazio per la risposta Dottore.
Vado con fiducia e spero di ottenere qualche risposta.