Utente
Buongiorno sono un ragazzo di 27 anni, non soffro di particolari patologie a parte un pre-ipertensione con valori 140/88-90 ma non assumo pastiglie.

scrivo per avere un consulto su una RMN fatta un anno e mezzo fa e che mi desta un po di preoccupazioni visto che da diversi giorni manifesto delle leggere vertigini durante i movimenti e un mal di testa leggero ma fastidioso nella parte della fronte.
il referto della risonanza dice questo:
sono state eseguite su piani ortogonali sequenze T1 e T2 dipendenti.

esame eseguito a sezioni sottili ad alta risoluzione mirate sulla regione dell'angolo ponto-cerebrale.

angio rmn eseguita con metodica TOF3D.


Non si apprezzano alterazioni della diffusità molecolare dell'acqua.

non si osservano alterazioni del segnale del parenchima nervoso nella sequenza G.
E.T2 pesata riconducibili a depositi emosiderinici.

si riconosce la presenza di una ghiandola pineale di tipo cistico che si appoggia sulla lamina quadrigemina ma che non è responsabile di una significativastenosi acqueduttale.

non si riconoscono alterazioni significative in corrispondenza delle cisterne dell'angolo ponto-cerebrale e a livello del condotto uditivo interno di entrambi i lati.

regolari canali semicircolari e della chiocciola.


lindagine Angio-RM non dimostra malformazioni di tipo aneurismatico e/o angiomatoso, nè significative alterazioni del decorso morfologico delle pareti vasali.

siccome sono una persona ansiosa non vorrei che questa ghiandola pineale cistica centri qualcosa con queste vertigini.


grazie in anticipo per il tempo dedicato.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Paziente,
una ghiandola pineale con aspetto cistico è un reperto molto frequente e molto di rado assume significato patologico, che si realizza solo quando a causa del suo volume rende difficoltoso il flusso del liquor dal terzo al quarto ventricolo, perché determina una stenosi dell'acquedotto di Silvio. Nel suo caso si è potuto accertare sia che non c'è idrocefalo né che vi sia ostruzione del sottile canaletto denominato acquedotto di Silvio. Comunque, una pineale cistica non ha alcuna relazione patogenetica con il disturbo vertiginoso da cui dice di essere affetto.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
Buona sera grazie per la risposta, ho rifatto in questa settimana la risonanza è riporta il seguente referto
: si osserva nella regione pineale una formazione ovale con margini regolari del diametro massimo di 14 mm la quale presenta in sezione t1 pesate segnale ipointeso i rapporti a quello della corticale apparendo iperintesa alla t2 pesate ove il segnale è simile a quello del liquor. L’aspetto è quello di una lesione benigna cistica.

Il resto è nella norma.
Come mai nella scorsa rmn non è stato specificato il volume della viste? Come si fa a capire se è aumentata o meno? Possono aumentare?
Scusi ancora per il disturbo.

Cordialmente