Salve ho fatto una tac cranio e vorrei sapere un vostro parere a riguardo di cisti della ghiandola p

Salve buonasera, soffro spesso di forti cefalee, e prima di rado avevo degli episodi di bagliori agli occhi vedevo come degli arcobaleni che si muovevano ma ultimamente ho avuto episodi molto ravvicinati.. ho fatto una visita oculista dove il dottore mi ha assicurato che nn dipende dagli occhi, così il mio medico curante mi ha fatto fare una tac cranio che ha avuto questo risultato: Assenza di aree cerebrali con alterata morfo-densitometria. Cisti della ghiandola pineale di circa 10 mm di diametro. Ventricoli in sede. Sottile cisti del setto pellucido. Strutture mediane in asse. Da premettere che in passato ho fatto tac cranio sempre per i miei mal di testa ma non si sono mai evidenziate queste cisti. Al momento sono molto preoccupata.. . mi rivolgo a voi perchè il mio medico curante lo posso contattare domani, mi potreste gentilmente dire se devo preoccuparmi? Ho letto vari consulti.. . ma mi piacerebbe avere un vostro parere. Grazie mille.
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Gentile Paziente,
Il disturbo che lei ha descritto nel suo resoconto anamnestico orienta decisamente verso una forma di emicrania con aura che, se confermata da un Neurologo, prevede un trattamento appropriato a seconda delle sue caratteristiche temporali di frequenza e di intensità del dolore. La cisti del setto pellucido così come quella della regione pineale non hanno alcuna interferenza nella patogenesi di questa sua cefalea. È comunque opportuno che vi sia un approfondimento diagnostico mediante risonanza magnetica e successiva valutazione da parte di un neurochirurgo.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve buon pomeriggio Dott. Colangelo grazie innanzi tutto per la sua risposta ,appena possibile mi recherò in un centro cefalee,da un neurologo e farò una risonanza magnetica, ma nel frattempo volevo chiederle devo preoccuparmi? cosa mi aspetta? io ho sempre sofferto con fortissimi mal di testa ma il mio medico curante dopo vari esami mi ha detto che erano riconducibili alla cervicale questi cisti potrebbero essere di natura tumorale?so che senza risultati della risonanza nn può dirmi nulla di concreto...ma almeno vorrei farmi un'idea.. la ringrazio molto una buona giornata
[#3]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Escluda che la patogenesi dell’emicrania sia riconducibile a qualsiasi forma di patologia del rachide cervicale. Le cisti rilevate alla TAC non sono di natura tumorale. Insisto nel dire che il suo problema del mal di testa va affrontato nella sede appropriata per un corretto inquadramento diagnostico e per impostare la terapia necessaria.

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore, la ringrazio molto per questa delucidazione,prima possibile cercherò di risolvere questo problema sperando di incontrare un medico competente come lei che mi dia una terapia corretta...io ultimamente ho fatto anche delle terapie e massaggi per la patologia del rachide cervicale e solo dopo che mi si sono presentati questi disturbi visivi il medico curante mi ha detto di fare la TAC,le farò sapere nel frattempo le auguro una buona serata e grazie.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Salve buonasera Dott.Colangelo,ho eseguito RM encefalo e tronco senza e con MDC e un angio RM distretto vascolare intracranico...l'esito è questo: Non evidenti aree di alterato segnale o anomala impregnazione a carico del tessuto nervoso.Non si apprezzano aree di anomala restrizione della diffusione cerebrale da riferire a patologia ischemica in fase acuta-subacuta.Si conferma la presenza di formazione cistica plurilobulata della ghiandola pineale,di 15 mm di diametro(quindi da luglio è cresciuta di 5 mm)massimo antero-posteriore,che non mostra definiti ispessimenti parietali.Si associa minima impronta sulla porzione craniale dell'acquedotto di Silvio assenzasegniitensione liquorale.Sistema ventricolare sopra e sotto-tentoriale in sede,di dimensioni regolari;persistenza del cavo del setto pellucido.Regolare ampiezza degli spazi subaracnoidei pericerebrali e pericebellariIn asse le strutturedella linea mediana;empty sella parziale.Regolare decorso e segnale da flusso dei principali vasi arteriosi intracranici.assenza di malformazioni artero-venose e/o patologia aneurismatica a tale livello.Asimmetria degli assi trasverso-sigmoido-giugulari per ipoplasia del destro;regolare decorso e segnale da flusso dei restanti collettori venosi intracranici.RA:ridotta inclinazione dell'asse maggiore dei condili mandibolari(lievemente ipoplasici)rispetto al piano frontale;in considerazione dell'anamnesi della paziente (cefalea muscolo-tensiva)utile consulenza gnatologica.
Questo è tutto quello che c'è scritto nel referto la visita neurochirurgica la farò settimana prossima prima non è stato possibile ora io le chiedo Dottore potrebbe darmi delucidazioni in merito?ho provato a capirci qualcosa ma non molto.. grazie mille
[#6]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
La cosa importante è che il modesto aumento delle dimensioni della ghiandola pineale cistica non siano tali da creare ostacolo al deflusso del liquor , come è attestato dal fatto che il sistema ventricolare è di dimensioni normali.
E' comunque un caso da tenere sotto controllo con follow-up periodici, nel senso di eseguire fra sei mesi una nuova risonanza.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#7]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore la ringrazio molto per la delucidazione,sono un po' più tranquilla ma non del tutto ...però volevo chiederle i miei mal di testa cmq continuano ,e siccome tachipirina e moment non mi fanno effetto cosa potrei prendere per alleviare questi dolori?prima assumevo novalgina ma il mio medico curante poi me le ha tolte perché ne abusavo troppo e avevo episodi di tachicardia...però era l'unico medicinale effecace per me ...la ringrazio ancora per l'attenzione le auguro una buona serata.
[#8]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Sono pienamente d'accordo che il suo Curante l'abbia dissuasa dall'eccessiva assunzione di antalgici che si rende responsabile della cefalea da abuso di antalgici. Al riguardo può leggere questo mio articolo, di cui le accludo il link.
Attraverso i consulti online non è consentito, comunque, dare consigli terapeutici, che possono solo fare seguito ad una valutazione clinica.
Cordiali saluti
https://www.medicitalia.it/news/neurochirurgia/6978-cefalea-da-abuso-di-antalgici.html

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa