Utente
Buongiorno sono un ragazzo di 28 anni operato dieci giorni fa fi ernia del disco con intervento di disectomia piu dispositivo interspinoso aspen i primi giorni devo dire che stavo bene a parte dolori lombari per le ferite in questi giorni ho notato che e tornato quel dolore pulsante al polpaccio e gamba destra la stessa che mi faceva male prima.
dell intervento e ho notato alla.
parte del gluteo sinistro un.
dolore nuovo che prima dell intervento non avevo sto assumendo lyrica 75per due volte al giorno fino a controllo dal neurochirurgo che mi ha operato fra circa 30giorni volevo sapere se ers normale che dopo un'operazione di questo tipo e a distanza di due settimane avere ancora dolori certe volte anche più forti di prima dell operazione e volevo sapere e consigliabile secondo voi fare un rm per valutare la.
situazione dopo quanto tempo posso fare l esame?

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Il dolore al gluteo è dallo stesso lato del polpaccio dolorante?

A distanza di qualche settimana può essere ancora nei limiti di norma lamentare un residuo dei disturbi irritativi e/o deficitari presenti nel preintervento. Potrebbe beneficiare di un trattamento antireattivo (parlandone col Suo Medico di base) anche, eventualmente, a base di cortisone (prendendo le opportune precauzioni del caso, secondo le indicazioni del Medico).
Le consiglio di stare a riposo, tendenzialmente, e di indossare un corsetto semirigido durante la stazione eretta.
Una rmn, in fase troppo vicina all'intervento, potrebbe non avere un significato clinicamente rilevante, oltre che per eventuali artefatti, anche per un non completo "rilasciamento" della dura madre, ancora interessata dalla pregressa compressione.

Consiglierei, in assenza di deficit neurologici, di attendere l'evoluzione fisiologica che, specie con l'assunzione dei farmaci antireattivi, normalmente avviene.

Se ha piacere, dia pure ulteriori notizie.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta ad oggi che sono passati una ventina di giorni da l' intervento va un pochetto meglio ogni tanto ho dei dolori al polpaccio che durano poco tempo e.sono sopportabili ho notato invece che alla stessa gamba ho dolore sotto il tallone specialmente se sto un.po troppo in.piedi ed un senso di pesantezza sotto la.pianta del piede puo essere nornale? Forse ho bisogno di un.po di fisioterapia che.mi hanno consigliato dopo una quarantina di giorni dopo l'intervento .aspetto un suo parere grazie

[#3]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Se va meglio, aspetterei ancora alcune settimane prima di impegnarmi in ulteriori trattamenti(fkt...).
La parte di gluteo è dalla stessa parte del polpaccio?
L'ernia era L5-S1?
Cordialmente
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#4] dopo  
Utente
Il glueto devo dire che va meglio adesso ho questo fastidio sotto il tallone della stessa gamba destra che mi faceva male.prima dell intervento e poi ognk tantk mi vengono delle fitte.nel polpaccio che non durano molto mi preoccupo più del fatto del piede di questa pesantezza quando sto troppo in piedi o se cammino molto cumunques si ernia l5 s1 con inserimento di un dispositivo intraspinoso aspen conosce tale dispositivo ? Mi sa date informazioni in.più? Secondo lei dopo quanto tempo potrei ripetere un rm dopo l'intervento .

[#5]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Sembrerebbe ancora sofferente la 1 radice sacrale e la 5 lombare (in chiave con l'intervento e con la patologia che lo ha reso necessario). E' da presumere che la sofferenza debba essere destinata a sbiadire col tempo (penso prima quella di L5).
Il distanziatore inserito dovrebbe garantire un allargamento dei forami di coniugazione (dove, per l'appunto, passano le radici nervose).

Finchè le cose tendono al miglioramento, non faccia altro (non fosse chè non darebbero informazioni perfettamente affidabili: una rmn, eventualmente, fra un tre mesi).
Risentiamoci a distanza di un trimestre.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#6] dopo  
Utente
buongiorno dottore sono passati alcune settimane da quando ci siamo sentiti sono stato operato l'8 luglio ed ad oggi ho ancora dolori al polpaccio destro e delle fitte alla schiena che durano un po e poi passano la mattina e piu tragica quando mi alzo e mi siedo se muovo il collo in giu sento quel dolore che sentivo prima dell'intervento che mi tira nel fianco e tutto la gamba arrivando al polpaccio per nella giornata viene e va il dolore ogni tanto faccio delle passeggiate e il dolore alla gamba e sopportabile riesco a fare anche un oretta di camminata senza fermarmi secondo il neurochirurgo che mi ha operato e tutto nella norma e che il dolore che avverto specialmente di mattina sia muscorale mi ha consigliato di fare delle riabilitazioni con il metodo "mezieres" anche se io per sicurezza ho voluto prenotare una rm ad alto campo tesla per il 7 settembre giusto 2 mesi dall operazione le volevo chiedere se putacaso e uscita un altra ernia (spero di no) si riesce a vedere con tale risonza magnetica o ci serve qualche esame più dettagliato e siccome io ho un dispositivo interspinoso aspen puo dare problemi per l 'esame che devo fare ? aspetto sue notizie la ringrazio per la disponibilita.

[#7]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Dovrebbe vedersi, specie se è un'altra ernia, mentre se è lo stesso livello potrebbe non essere chiaro (esiti, residui...).
Faccia pure sapere.
Cordialmente.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#8] dopo  
Utente
Buonngiorno dottore stamattina sono andato a ritirare la rm con seguente esito:spianamento della lordosi lombare,si rilevano esiti di intervento chirurgico denunziati da lamino flavectomia destra allo spazio l5 s1 con posizionamento di distanziatore interspinoso e da tessuto retrovertebrale di tipo fibrogranulatoso a tale livello si osserva piccola focale ernia discale sede postero laterale destra con impronta sul sacco durale e sulla tasca radicolare omolaterale .il canale vertebrale e di ampiezza conservata .il cono midollare e di volume e segnale regolare questo e quello che stava scritto io ogni tanto ho dei dolori al fianco e polpaccio destro specialmente la.mattina sto provando a contattare il neurochirurgo che mi ha operato ma non mi risponde ancora secondo lei cosa.potrei fare? Secondo il referto che.mi consiglia di fare grazie.buona giornata

[#9]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Vi è un residuo erniario e della fibrosi (cicatrice) interna.
Consiglio un ciclo di infiltrazioni (quattro dovrebbero essere sufficienti, se con tale metodica si riesce a lenire la sofferenza radicolare) non epidurali , ma in periradicolare.
Mi faccia pure sapere.
Cordialità..
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#10] dopo  
Utente
La ringrazio per la tempestiva risposta volevo sapere ma.queste iniezioni in che consistono ?dove vengono fatte in.qualche centro in.particolare?

[#11]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Dovrebbe poterle fare già il Neurochirurgo che ha operato.
Faccia pure sapere.
Cordialmente.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294