Utente
Salve
Ho fatto recentemente una risonanza con mezzo di contrasto, risultato: immagine nodulare di 9mm a forte suscettibilità magnetica in t2, iperintensa in t1, ipointensa in t2.
Con il mdc si evidenzia impregnazione periferica a cercine.
Confermato pineocitoma.

La mia domanda è la seguente: di cosa si tratta?
È un tumore curabile?
Si può trasformare in un tumore maligno?
Adesso le mie aspettative di vita si sono ridotte?
È un tumore che cresce?
O può rimanere di quelle dimensioni?


Grazie

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Salve.
Per quale motivo ha fatto la rmn encefalica anche con mdc? Ha forse dei sintomi particolari che possano far pensare ad una irregolarità della pineale?
Il pineocitoma è un accrescimento atipico a livello della predetta ghiandola, che può essere di vari sottotipi, anche per quanto concerne la gravità.

Pensare ad un trattamento chirurgico, tipo asportazione della lesione, è, a mio avviso, fortemente sconsigliato in considerazione dei gravissimi rischi, anche per la vita, che l'intervento di asportazione comporta, anche se si volesse procedere esclusivamente a prelievo bioptico.

In assenza di sintomatologia specifica, nel Suo caso, procederei ad un controllo a distanza (non più di sei mesi dalla rmn eseguita), sia senza che con mdc, al fine di verificare la invariabilità della lesione. In tal caso, ed in assenza di sintomatologia, continuerei con controlli neuradiologici seriati, anche per l'avvenire e più distanziati nel tempo.

Se, viceversa, vi fosse sintomatologia, sarei in bilico fra due soluzioni (la soluzione sarebbe in funzione dell'aspetto clinico oggettivamente rilevato): abbreviare il tempo di controllo con nuova rmn (sempre senza e con mdc) da confrontare con la prima, oppure ricorrere, in considerazione delle ancora contenute dimensioni della lesione, ad un trattamento con gamma-knife.

Se ha piacere, dia pure ulteriori notizie.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2] dopo  
Utente
Salve, ho eseguito la risonanza perché ho da sempre sofferto di sonnambulismo , ed ho scoperto il pineocitoma, ma non so se è collegato . Oltre a questo non ho sintomi. Quindi nel corso del tempo può peggiorare la situazione ? Ho in progetto una gravidanza, è sconsigliata vista la situazione?

Grazie

[#3] dopo  
Utente
Ho eseguito prima la risonanza a febbraio senza contrasto , il risultato mi dava il sospetto di pineocitoma, ora L ho fatta con contrasto x avere una conferma e l ho avuta. In 5 mesi le dimensioni sono rimaste invariate . Come le dicevo nella risposta precedente , il sonnambulismo è un sintomo che ho avuto?

La ringrazio

[#4]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La scoperta è stata, quindi, casuale. Non direi che il sonnambulismo (ritengo in fase di graduale contenimento) sia da collegare al pineocitoma.
Faccia, per scrupolo, un'altra rmn, sia senza che con contrasto, a gennaio p.v.; successivamente, constatato l'invariato quadro radiologico e la persistente negatività clinica, non vedo perchè Lei non possa intraprendere una gravidanza. Terminata la stessa, potrebbe fare un ulteriore controllo rmn, ad es. a gennaio 2021, sia senza che con contrasto.
Auguri alla futura mamma.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294