Angioma cavernoma

Gentili dottori

Da poco sono stata operata per un angioma cavernoso scoperto per una crisi epilettica improvvisa.
(in realtà due crisi generalizzate).
Hanno eseguito quindi tac e risonanza e hanno scoperto si trattava di cavernoma frontale sinistro nell'encefalo.

L'operazione è andata bene e ora sono a casa a riposo e assumo gli antiepilettici.
Sono trascorsi quindi 3 mesi dalle prime e ultime crisi.
Mi pare di aver capito che una volta tolto non rincresce più.


La domanda è...
Potrebbero tornarmi le crisi?
E soprattutto dovrò continuare a vita con questi farmaci?
Sono diventata un soggetto epilettico?
È possibile che questi antiepilettici mi diano ansia?

Tra 4 mesi avrò da rifare un controllo con risonanza e visita neurologica.


Grazie infinite.
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,9k 324 205
Gentile Paziente,
l'angioma cavernoso difficilmente, se correttamente asportato, tende a recidiva. La sindrome convulsiva provocata dalla malformazione vascolare potrebbe anche regredire, ma questo deve essere valutato in follow-up. I farmaci anti-epilettici non danno ansia.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio