Debolezza mani e braccia

Partecipa al sondaggio
Salve dottori.
Premetto che ho assunto 30 milligrammi di paroxetina per 2 anni.
Da tempo ho un problema con le mani che tremavano ma nulla di eclatante.
Negli ultimi mesi ho un serio problema.
Iniziò tutto quando una mattina mi svegliai e non riuscivo a muovere le dita ed andavano a scatto.
Dopo un pò di tempo invece le mani hanno iniziato a far fatica a chiudersi a pugno.
Me le sento deboli.
Da una settimana la debolezza si è diffusa per tutte le braccia ed ora non sento solo debolezza ma anche dolore.
Inutile dire che percepisco meno sensibilità ai due arti e quando abbasso il capo avverto un formicolio dietro il collo.
Inoltre da non molto quando scendo le scale avverto dolori alle ginocchia e forte perdita di equilibrio.
Mi sento sempre stanco e assonnato e sto avendo problemi di tipo gastrointestinali.
Oggi ho fatto la doccia per 5 minuti ed avevo le mani viola.
Cosa posso fare?
Attendo risposta.
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 6.6k 355 161
Egregio Paziente,
la fenomenologia clinica che descrive non è univocamente riportabile ad una causa precisa, essendo coinvolti in modo vago più sistemi ed apparati. Per quanto attiene alla debolezza lamentata a carico delle braccia, posso solo consigliarle di sottoporsi ad una visita neurologica per una esatta definizione diagnostica, cui può fare seguito l'esecuzione di indagini specifiche e mirate.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it