x

x

Disturbo bipolare e tic

Salve, sono un ragazzo a cui è stato diagniosticato un disturbo bipolare di secondo tipo da uno psichiatra. Misono rivolto a lui a causa di forti cambiamenti d'umore, sia repentini sia di lunga durata, per la presenza di comportamenti ossessivi compulsivi, e per un carattere di fondo che io definisco troppo razionale o meglio a sfondo ossessivo.Questi sintomi sono comparsi dall'età di 18 anni e stavano con il tempo ,anche a causa di forte stress, peggiorando. Mi sorge però un dubbio, sin da piccolo presentavo un atteggiamento abbastanza ossessivo, schematico. Avevo tic all'età di 7 anni, tipo tirar su con il naso, ammiccare, ero abbastanza ipocondriaco e ogni volta che mi veniva una paura infondata di qualche malattia continuavo a controllarmi tuti i giorni e ci pensavo sempre. Altri tic erano sicuramente presenti ma meno intensi. Ho sempre avuto un certo disagio a rapportarmi con gli altri e fobie di tipo sociale. I tic sono andati pian piano sparendo ma mi è rimasto l'ammiccamento il tirar su con il naso. Mi sembra comunque che la mia vita non sia veramente libera sono schiavo di schemi mentali e comportamentali davvero invalidanti, che non mi permettono di intraprendere molte iniziative non per paura ma perchè semplicemente dovrei rompere con queste abitudini e schemi che non vi sto nemmeno a descrivere. Spesso devo dar sfogo ai miei tic e mi rendo conto che in situazioni in cui non posso sento un forte stato di tensione. Anche quando sono a casa sento un forte stato di tensione sia muscilare sia a livllo di pensieri, praticamente sto amle 24 su 24, perchè mi sento vittima di pensieri sempre ricorrenti e di atteggiamenti molto schematici che non mi eprmettono di vivere tranquillante. Sono anche spesso molto polemico ed irascibile e ultimamente dopo aver notato tutto questo mi sto anche un po' isolando in attesa di capire cosa mi stia succedendo. Vorrei sapere secondo voi se tutti questi problemi bollati come disturbo bipolare di secondo tipo possano essere collegati in qualche modo ad un problema neurologico, a me lo psichiatra ha parlato di possibili residui di sindrome di tourette non diagniosticata da piccolo che si stanno aggravando. Considerando che questo tipo di atteggiamenti si poresentano da quando ero piccolo, i tic son molto diminuiti con il tempo ma l'atteggiamento ossessivo compulsivo è peggiorato, non credete che possa esserci una correlazione tra la malattia psichiatrica e una neurologica? Il problma è che questa cosa sin da piccolo mi ha fatto vivere sempre le cose in maniera distaccata, in maniera apatica anche se dentro di me avevo mille interessi e una voglia di fare cose nuove eppure mi sentivo impotente come intrappolato in uno stato menatele che non mi permetteva di sentirmi uguale agli altri di poter fare le stesse cose, non perchè ci fosse un motivo ma perchè mi sentivo bloccato in un modo di ragionare schematico e fisso. Come fare a capire se sono residui di tale sindrome se non ci sono analisi specifiche?
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71.5k 2.2k 23
Gentile Utente,

non è facile on line definire dei collegamenti tra il Suo problema psichiatrico e un eventuale problema neurologico.
Le consiglio, a tal fine, di effettuare una visita neurologica. Ma è già in terapia psichiatrica?

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Attivo dal 2009 al 2010
Ex utente
Si sono in terapia psichiatrica, il medico di base mi ha prescritto una ricetta per una visita neurologica da svolgere appena posso. Mi chiedo semplicemente come faccio a sapere se non ci sono analisi se si potrebbe trattare di tourette, il mio psichiatra mi ha detto anche che il disturbo bipolare va comunque curato però non esclude completamente la correlazione tra tali malattie solo che lui naturalmente mi ha detto di fare una visita neurologica. Ho letto in giro che però non ci sono analisi ne del sangue ne neurologiche per identificare tale sindrome soprattutto se nell'età in cui erano presenti i tic in maniera più marcata non si è andati a fondo. Cosa mi consigliate di fare? Sembra che la tourette sia uno stato e può essere identificata solo analizzando i sintomi quali i tic. Mi chiedo una cosa avendo io tali sintomi soprattutto in passato come posso essere sicuro di stare facendo la cosa giusta curandomi per un disturbo bipolare che magari ha radici neurologiche? I tic che ho da quando ho 7 anni anche se ultimamente sono calati ma molto presenti in periodi di stress sono: Ammiccamento, molto marcato e ripetuto tanto che ho spesso gli occhi stanchi, tirar su con il naso, schiarirmi la voce, tic internmi tipo stringere i muscoli del collo, se in npubblico non posso eseguirli sento uno stato di agitazione ne tensione molto forte e devo dirottarli tipo sullo stomaco i piedi parti meno visibili.Ho atteggiamenti ossessivi compulsivi di cui ho prlato allo psichiatra e mi ha confermato trattarsi di doc. Però parlando con il medico di base mi è stato detto che una visita neurologica va fatta sulla base di dolori, mal di testa, svenimenti e che i tic non possono bastare per giustificare un visita nurologica. Ho insistito e mi ha comunque rilasciato una ricetta per tale visita. Secondo voi sarebbe comuqnue oltre a quella psichiatrica una strada giusta da percorrere?La paura di avere la tourette è giustificata dati i miei sintomi?
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71.5k 2.2k 23
Gentile Utente,

potrebbe essere una possibilità ma va fatta la visita neurologica, non è possibile esprimersi on line. Comunque la terapia psichiatrica che sta effettuando è senz'altro indicata. La diagnosi è clinica-anamnestica.

Cordialmente
[#4]
dopo
Attivo dal 2009 al 2010
Ex utente
Sapreste indicarmi qualche neurologo che si occupi particolarmente di questo disturbo nella zona dell'emilia romagna?
Grazie mille per le risposte
Saluti
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71.5k 2.2k 23
Gentile Utente,

potrebbe rivolgersi alla clinica neurologica del policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna.

Cordialità
[#6]
dopo
Attivo dal 2009 al 2010
Ex utente
Grazie mille Dott. Ferraloro come sempre siete utilissimi per indirizzare ed invogliare le persone che vi scrivono a trovare una soluzione ai loro problemi, forse senza i vostri consigli e il vostro conforto parecchi nemmeno lo inizierebbero.
Le auguro buon lavoro
Saluti

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto