Attivo dal 2010 al 2018
Buon giorno, ho 60 anni, a 7 appendicite a 13 tonsille mai piu' mal di gola da allora.A 24 anni il primo attacco di emicrania con gli scotomi tempia dx forti formicolii braccio sx e alla lingua.La visita neuro con rx cranio,sangue,eeg,oculista a solo potuto ecludere un tumore.
Gli attacchi sempre al mattino 9-12 per qualche ora fino al vomito liberatorio
Al momento del vomito negli ultimi attacchi svenivo per poi svegliarmi e svuotarmi del poco che ho sempre avuto nello stomaco, diarrea e urina sempre.
Dopo il pranzo mi sono sempre sentito al sicuro.
Gli attacchi sono continuati con cadenza trim.sem.annualea prendendo di mira
ora la tempia dx. ora la sx. con effetti meno forti per la sx ho imparato a stare fermo al momento dell'attacco e i formicolii sono diminuiti.
Non ho mai preso medicinali solo qualche goccia di ergotamina o confetti simili all'attacco con esito negativissimo .Ho azzerato i super alcolici ma non caffe e cioccolato.Non soffro di normali mai di testa.A 35 ripetuto rx cranio,rx cervicale eeg,sangue,oculista.Come mi aveva predetto il mio medico curante dai 45 sono diminuiti gli attachi e poi terminati a 50 anni.Ho incominciato ad usare gli occhiali a lunga vista nello stesso periodo e ora se non li uso per qualche settimana tornano gli scotomi che scompaiono da soli lo stesso se mangio pomodori.A 50 e 55 anni ho fatto l'eco per le carotidi risultate pervie,mia mamma ora 86 le aveva chiuse 80%.Il medico curante mi ha detto che mia mamma e' molto arteriosclerotica ma cio' non significa che lo sia io.A 52 anni ho fatto rmn anche se ormai ero diciamo asintomatico:
In fossa cranica posteriore il quarto ventricolo e' mediano e normale.Non si evidenziano alterazioni di segnale in coorispondenza del tronco encefalico e del cervelletto.
In sede sovratentionale il sistema ventricolare e' in asse ,di dimensioni e morfologia nella norma.Ls sostanza bianca periventricolare posteriore presenta aspetto iperintenso in t2, in prima ipotesi correlabile a sofferenza vascolare ischemica.Multiple piccole iperintensita' alcune delle quali puntiformi in parte confluenti sono documentabili lateralmente alle celle medie dei ventricoli laterali nei centri semiovalie ad sede sottocorticale anche tali alterazioni sono suggestive per lesioni vascolari ischemiche in esiti.
Minimamente ampliati gli spazi subarasnoidei frontali.
Il mio medico mi ha detto che il neurologo non avrebbe potuto dirmi molto di piu'.
A 55 ho fatto visita cardiologica con ecg e sangue tutto a posto.
Da 3 anni prendo alfuzusina per ipertrofia prostatica.
In generale sto' molto bene.
Domanda: aala luce di nuove esperienze si puo' fare una rilettura del mio caso?
Qulche suggerimento?
grazie tante.

[#1]  
Dr. Rosario Vecchio

52% attività
0% attualità
20% socialità
SIRACUSA (SR)
AUGUSTA (SR)
FLORIDIA (SR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
la Sua sembra una storia di cefalea emicranica probabilmente con aura. Il referto di RM che trascrive descrive, invece, uno stato di vasculopatia cerebrale cronica dovuta verosimilmente a piccole ischemie cerebrali non sintomatiche che si sono accumulate nel tempo. Le consiglio alle luce della RM una rivalutazione neurologica e un approfondimento con valutazioni cardiologiche complete ed eco-color-doppler TSA e ripetere una RM encefalo (se vecchia di qualche anno) allo scopo di trattare i fattori di rischio che possono determinare oltre che peggiorare la vasculopatia cerebrale (ipertensione, diabete, fumo, ipercolesterolemia, omocisteinemia alta etc)
cordiali saluti

Dr. Rosario Vecchio