Parestesie arti superiori e inferiori, senso si svenimento

Da una decina di giorni ho cominciato ad avere come un senso di torpore agli arti superiori e inferiori, abbinato ad un senso di pesantezza degli stessi. Giovedì scorso poi, si è unito come un senso di leggerezza della testa, torpore al collo,e senso di soffocamento tanto che mi sembrava di svenire. Sono corsa a casa ed ho chiamato il mio medico curante che mi ha controllato la pressione che era normale(80-120) e mi ha consigliato un paio di bustine di Polase al giorno insieme a tanta acqua, dicendomi che poteva essere solo un po' di stanchezza. Ho seguito il consiglio per qualche giorno, e purtroppo i sintomi non accennavano a diminuire. Così da ieri ho sostituito il Polase con una pasticca di multicentrum (Io non mangio frutta ed ho pensato ad una carenza di vitamine più che di sali), ma ancora nessun beneficio.
Premetto che dall'inizio di maggio quest'anno non ho avuto tregua con la salute, mi è stata diagnosticata una bronchite asmatica di origine allergica e da allora è stato un susseguirsi di medicinali. Prima con cortisonici, antibiotici e una serie infinita di aereosol. Poi ho proseguito per quasi due mesi con antistaminici(kestine) e antiasmatici(Inuver) ed erano appunto una quindicina di giorni che speravo di non dover prendere più nulla.
Ora per paura di peggiorare il senso di soffocamento ho ripreso l'inuver, ma ancora le cose non si normalizzano.
Io ho il timore di qualcosa di più grave (che non semplice stanchezza) visto che in famiglia ho una sorella che ha avuto la sindrome di Barré, e un'altra sorella che a causa di un'ischemia lombare ha perso definitivamente la sensibilità agli arti inferiori acnhe se ancora deambula.
Cosa potete consigliarmi in merito? A cosa è possibile ricondurre tutti questi sintomi? E' il caso di continuare a prendere l'inuver e il multicentrum? Può essere solo una sindrome ansiosa?
Grazie di tutta l'attenzione che potrete darmi.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

come Lei ben capisce, non è possibile, tramite un consulto on line, potere stabilire la natura del Suo problema. L'origine ansiosa potrebbe essere una delle ipotesi possibili ma per una corretta diagnosi Le consiglio di effettuare serenamente una visita neurologica e di non fare automedicazione.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo dott. Ferraloro, La ringrazio innanzitutto per la sollecita risposta. La visita dal neurologo l'ho già prenotata per giovedì prossimo. Purtroppo (o forse per fortuna) da domani sarò fuori città per una mini vacanza e mi sta prendendo un bel po' di ansia al pensiero di non sapere come affrontare nel frattempo eventuali emergenze.
Mi sembra che con l'utilizzo di un puff di Inuver mattina e sera le cose (almeno a livello di senso di soffocamento) stiano migliorando. Sto continuando a prendere il multicentrum al mattino, però il senso di torpore agli arti e al collo non vuole proprio andare via.
Forse un altro sintomo che avevo sottovalutato e non riportato potrebbe essere comunque indicativo, e cioè il formicolio alla schiena all'altezza del seno solo lato sx. Non l'avevo riportato poichè questo formicolio risale a molto più tempo prima, direi all'inizio di maggio con la comparsa della bronchite asmatica, dallo specialista in pneumologia mi è stato detto che era un problema di postura perciò l'ho ignorato visto che lavoro al computer per quasi tutta la giornata e non posso farci granchè.
In definitiva mi farebbe piacere sapere un Suo parere su come comportarmi in attesa della visita specialistica.
Grazie
[#3]
dopo
Utente
Utente
mi correggo la visita è per martedì 20 luglio prossimo
[#4]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

si goda tranquillamente la minivacanza e cerchi di rilassarsi. Non penso che Le succederà nulla.
Se i Suoi disturbi fossero di origine posturale migliorerebbero notevolmente, la stessa cosa se fossero di origine ansiosa.
Cerchi di non pensarci.
Mi tenga aggiornato, se vuole.

Cordialmente
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

si goda tranquillamente la minivacanza e cerchi di rilassarsi. Non penso che Le succederà nulla.
Se i Suoi disturbi fossero di origine posturale migliorerebbero notevolmente, la stessa cosa se fossero di origine ansiosa.
Cerchi di non pensarci.
Mi tenga aggiornato, se vuole.

Cordialmente
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie del consiglio dottore, cercherò di fare "del mio meglio" per rilassarmi :-)
Senz'altro La terrò informata, vista la disponibilità dimostrata.
[#7]
dopo
Utente
Utente
chiedo scusa mi è appena capitata una cosa che forse può essere utile ai fini di una giusta diagnosi. Mi sono ritrovata una piccola pulce addosso prontamente eliminata, probabilmente proveniente dal mio gatto (semirandagio).Tutti questi fastidi potrebbero essere stati causati da una puntura di pulce che può essermi sfuggita?
[#8]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

è difficile rispondere alla Sua domanda, intuitivamente mi sembra un'ipotesi remota.

Cordialità
[#9]
dopo
Utente
Utente
Va bene dottore La ringrazio ancora per la disponibilità, per ora cercherò di godermi la mia vacanza. Le farò sapere ulteriori sviluppi quando tornerò a casa.
[#10]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo dott.Ferraloro,la vacanza è andata abbastanza bene considerati i disturbi che sto continuando ad avere. Purtroppo ho scoperto che l'appuntamento con il neurologo tramite ASL avverrà non prima di novembre, avevo trovato tanta disponibilità parlando direttamente con il medico perchè lui aveva inteso una visita privata...però purtroppo non ho la disponibilità economica per pagare una visita specialistica privata, così per ora ho dovuto rinunciare. Questa è l'Italia :(
Cmq approfitto della Sua gentilezza per chiederLe ancora un parere. Ho fatto le analisi del sangue e l'unico valore effettivamente sballato è la VES che è arrivata a 33,2 su un limite di 16 per noi donne. Così ho cercato un po' di capire cosa poteva significare e tra le varie ipotesi ho trovato la possibilità della "mononucleosi" malattia che ho avuto da ragazza. In effetti i sintomi corrispondono soprattutto per quanto riguarda il nodo in gola con il senso di soffocamento che tra tutti è quello che più mi sta dando fastidio. Ormai al senso di torpore agli arti mi ci sto abituando, e il senso di svenimento si è attenuato.
Ora la mia domanda è questa: è possibile che per qualche causa la malattia si sia riacutizzata? Che ulteriori esami clinici mi consiglia per capire l'origine di questa VES così alta? Grazie ancora per la disponibilità
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

mi fa piacere che ha trascorso una serena vacanza.
La VES è un indice di infiammazione aspecifico, nel senso che non ci da l'origine di tale infiammazione. Circa gli esami da fare ne parli col Suo medico curante che Le saprà certamente indicare quelli più opportuni. Circa la mononucleosi, l'immunità è generalmente permanente, in alcuni soggetti, raramente, il virus può restare latente e dare delle recidive (basta fare il test per verificare).

Cordiali saluti
[#12]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore in effetti il mio medico curante mi ha prescritto il monotest (per la mononucleosi), assieme ad un tampone faringeo per il senso di soffocamento. Ma null'altro per approfondire la VES alta. Perciò come mio solito (forse è qui che sbaglio) ho cercato di avere maggiori informazioni sull'origine dell'alterazione chiedendo assieme alle analisi prescritte anche le immunoglobuline (tutte e 5 le classi), è stato inutile secondo lei?
[#13]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

forse sì ma ormai le faccia.

[#14]
dopo
Utente
Utente
OK le ho fatte, avrò il responso mercoledì mattina. Le farò sapere. Grazie
[#15]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo dott. Ferraloro voglio postare il risultato della visita specialistica di questa sera effettuata dal neurologo consigliatomi, così questo post potrà essere, magari, d'aiuto a qualcunaltro. Il responso è stato molto chiaro, tutti questi disturbi sono di origine ansiosa. A seguito di quasi mezz'ora di test di vario genere, sull'equilibrio, sui rilfessi etc. il dottore mi ha detto che sono proprio sana come un pesce e non ha voluto segnarmi alcun altro esame. L'unica terapia consigliatami è stata 10 gg. di serenPlus mattina e sera + 20 gg. solo di sera, specificandomi che le compresse sono poco più di integratori a base di erbe.
Vorrei lanciare un messaggio a quanti come me sono afflitti da questo male subdolo (l'ansia) che a volte peggiora la qualità della vita senza alcuna ragione e ti fa credere di avere chissà quale male (putroppo continuo ad avere senso di torpore diffuso e come lo ha chiamato il dottore stasera "na fun ngann" - il senso di soffocamento). Cerchiamo di combattere per quanti ci amano e ci stanno vicino e soprattutto per noi che forse meritiamo una vita normale.
Dottore La ringrazio ancora per la disponibilità dimostrata e a proposito dalle analisi non è uscito assoutamente nulla (anche se mi mancano alcune Ig).
[#16]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

mi fa piacere che alla visita neurologica non è stato riscontrato nulla. Le auguro che questo sia l'inizio di una vita più tranquilla e serena.
Per eventuali ulteriori chiarimenti o informazioni resto a disposizione.

Cordialmente
[#17]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo dott. Ferraloro, ho appena ritirato quelle famose analisi che mancavano. Fra tutte le Ig mi è uscito un valore un po' alto IgE=152 su un massimo di 100. Secondo lei potrebbe entrarci qualcosa nei miei disturbi. Come certo saprà chi è ansioso teme sempre che non sia l'ansia l'origine dei suoi problemi e anche Io ancora non mi sono del tutto rassegnata.
[#18]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

la causa più frequente dell'aumento delle IgE è rappresentato dalle allergie. Ne parli col Suo medico curante.

Cordialità
[#19]
dopo
Utente
Utente
Senz'altro, peccato che sarà in ferie nei prossimi giorni. Avrei solo voluto sapere se poteva esserci qualche connessione oppure anche questa è un'altra mia paranoia ...
[#20]
dopo
Utente
Utente
Senz'altro, peccato che sarà in ferie nei prossimi giorni. Avrei solo voluto sapere se poteva esserci qualche connessione oppure anche questa è un'altra mia paranoia ...
[#21]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Senza una visita diretta non posso rispondere alla Sua domanda in maniera attendibile.
Istintivamente mi verrebbe da escludere un legame con i Suoi sintomi.

Cordiali saluti
[#22]
dopo
Utente
Utente
grazie dottore, Le sono grata per le Sue puntuali risposte.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test