Utente 552XXX
Buongiorno, da circa 9 mesi soffro di fascicolazioni che sono più presenti nei momenti di stress. Il neurologo che mi ha fatto la diagnosi di "fascicolazioni benigne"alla luce dei vari esami che ho fatto e che sono risultati nella norma (EEG, EMG, esami del sangue compresi quelli della tiroide, CpK ed elettroliti - unico valore basso il ferro, ho effettuato 4 visite neurologiche tutte nella norma. Voglio specificare che questo problema è iniziato a seguito di una lieve depressione. Unica altra cosa da segnalare una riduzione della lordosi cervicale e un inizio di spondilosi cervicale. Il mio medico dice che non sono necessari altri accertamenti di stare tranquilla e di imparare a convivere con queste fastidiose fascicolazioni. Volevo chiedere se devo fare altri esami e se c'è qualche "cura" per farle andare via così come sono venute. grazie per l'attenzione. Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
Lei non specifica in che sede compaiono queste fascicolazioni, se agli arti superiori,inferiori o a tutti e 4 gli arti.
Le fascicolazioni possono essere l'espressione di una irritazione delle radici nervose che hanno origine dal midollo spinale,come per esempio per una banale ernia del disco cervicale o lombare.
Poichè una qualche affezione Le è stata riscontrata in sede cervicale, io Le consiglierei di eseguire una RMN del rachide cervicale ed eventualmente anche lombosacrale se le fascicolazioni interessano anche gli arti inferiori.
In attesa di tali esami, possono essere utili dei rilassanti muscolari come il Valium.
Ne parli con il Suo medico per la eventuale prescrizione.

Ci faccia sapere

Cordiali saluti

Dr.Giovanni Migliaccio
Neurochirurgo
Milano
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 552XXX

Buongiorno, grazie per la sollecita risposta, in effetti non ho specificato la sede delle fascicolazioni perchè le ho un po' dappertutto polpacci, sopra il ginocchio, alle braccia, alle spalle insomma dappertutto. La RNM cervicale la avrò la metà di maggio, l'unica cosa vorrei sapere se posso stare tranquilla che non sia niente di grave vista negatività degli esami, grazie ancora

[#3] dopo  
Utente 552XXX

Giusto per completare la sintomatologia mi capita piuttosto spesso di avere dolore al collo che si irradia verso le spalle e difficoltà a ruotare la testa di lato, tutto questo è aumentato dopo un tamponamento subito lo scorso ottobre. E mi capita talvolta di avere un dolore nella zona lombare e del nervo sciatico (dall'anca alla caviglia) che passa con un po' di riposo e qualche anti-infiammatorio. Potrebbero essere insieme alle fascicolazioni dovuti a un ernia. Grazie ancora per l'attenzione...e la pazienza. Cordiali saluti

[#4]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
mi sembra un tempo enorme la RMN a maggio.
Se mi telefona, oltre a darmi maggiori ragguagli sui Suoi sintomi, vedrò di darLe alcuni recapiti di Ospedali qui a Milano, dove i tempi sono decisamente più brevi.

A presto
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#5] dopo  
Utente 552XXX

Gentile dottore, purtroppo il primo appuntamento che sono riuscita a prendere è il 15/05 allamater Domini di Castellanza e purtroppo non mi è così facile venire a Milano per fare questo esame.le chiedo gentilmente se alla luce di quanto fatto fino ad ora e in base a quanto le ho scritto posso stare tranquilla e smettere di pensare a "terribili malattie" in attesa della RMN. Grazie

[#6]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Cara Signora,
io non ho la sfera di cristallo,ma non credo che ci siano "terribili malattie".
Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#7] dopo  
Utente 552XXX

Buongiorno Dottore, la ringrazio per la sua risposta e la sua "ironia" che in verità non guasta mai specie per una persona ansiosa e un po' ipocondriaca come me. Cercavo conferma in quanto mi è stato diagnosticato dal mio neurologo cioè "fascicolazioni benigne" sulla base di quanto già fatto lui esclude patologie gravi, tipo SLA ,per intenderci; ma in realtà non è stata ipotizzata e presa in considerazione la possibilità di un ernia, che ho intenzione appunto di verificare. Grazie per la "dritta". Mi permetterò di disturbarla nuovamente ad esame acquisito. Grazie per la sua disponibilità. Cordiali saluti

[#8]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Sono a Sua disposizione!
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#9] dopo  
Utente 552XXX

Buongiorno, ho effettuato le risonanze questi gli esiti "esame rachide cervicale effettuato con sezioni saggitali ponderate in T1 E T2.Sezioni assiali T2 centrate sul tratto C3-C7. Attenuazione della fisiologica lordosi cervicale. Lieve riduzione del seganele T2 e dell'ampiezza degli spazi intersomatici compresi fra C4 e C6 per iniziali alterazioni di natura degenerativa. Non ernie discali. No alterazioni del segnale RM ne compressioni focali del midollo."
RMN lombare qui di seguito l'esito "esame eseguito con sequenze multiplanari variamente pesate. Riduzione della lordosi lombare. Non segni di edema spongioso post-traumatico a carico dei matameri rappresentati, ne immagini di crolli vertebrali. Qualche piccola ernia a livello delle limitanti somatiche di più vertebre lombari. Il disco intersomatico L5-S1 presenta riduzione di spessore e di intensità di segnale per fenomeni degenerativi. Conservato allineamento del muro posteriore delle vertebre dorsolombare evidenziate. Non immagini di compressioni ne alterazioni di segnale del cono midollare. Normale spessore e struttura del disco L2-L3 a livello del quale non si riconoscono protusioni significative.In L3-L4 ed L4-L5 presenza di protusioni anualeri di modesta entità con parziele impegno foraminale e lievi impronte sul sacco durale. In L5-S1 presenza di protusione circonferenziale del disco più evidente in sede medianacon impronta sul sacco durale e tangente entrambe radici S1. Lieve riduzione dei diametri del canale su base congenita e per ipertrofia delle faccette articolari e dei legamenti gialli". Considerato che non ho forti dolori in zona lombare se non qualche indolenzimento occasionale la mattina e mi capita talvolta di avere dolore tipo sciatica, volevo sapere se è consigliabile della fisioterapia o qualche sport. Visto il referto lombare le fascicolazioni possono essere dovute a questo. Grazie per l'attenzione. Cordiali saluti

[#10]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Innanzi tutto spero che l'esito della RMN l'abbia tranquillizzata sulle "malattie terribili".
Ci sono si delle discopatie che potrebbero avere una qualche responsblità nelle fascicolazioni.
Sarebbe utile anche una elettromiografia ai 4 arti, ma per il momento credo che un buon ciclo di fisioterapia potrebbe aiutarLa.
Prima però consulti un medico Fisiatra.

Con cordialità
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#11] dopo  
Utente 552XXX

Grazie per la rapida risposta, avevo già eseguito una EMG lo scorso Luglio ed era tutto a posto, devo ripeterla?

[#12]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Direi di si, ma sarebbe meglio stabilirlo dopo una visita. Il fisiatra dovrebbe confermarlo.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#13] dopo  
Utente 552XXX

Un ultimo chiarimento l'EMG serirebbe per mettere in evidenza che cosa? Grazie per le sue risposte e per l'attenzione. Buona serata

[#14]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Eventuali disturbi della conduzione nervosa
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#15] dopo  
Utente 552XXX

Buongiorno, volevo chiederle le mie fascicolazione sono più concentrate sulla parte anteriore della coscia, questa area è collegata alle vertebre in cui ho le discopatie? Nel frattempo ho preso appuntamento con il fisiatra per la prossima settimana e per una EMG a inizio Aprile. Grazie per l'attenzione. Cordiali saluti

[#16] dopo  
Utente 552XXX

Buongiorno, nel frattempo sono andata da un ortopedico, che mi ha detto che per quello che riguarda le fascicolazioni alle gambe (soprattutto quelle nella parte davanti della coscia) non hanno a che vedere con la schiena invece quelle alle braccia possono avere qualche relazione con la schiena e anche con la sindrome cubitale del nervo ulnare rilevata sul braccio sinistro. Mi ha prescritto un ciclo di fisioterapia e se proprio voglio farla una EMG. Mi ha anche detto che dopo 1 anno dall'esordio delle fascicolazioni se avessi qualche malattia del motoneurone dovrei avere ben altri sintomi e che le fascicolazioni e qualche dolore qua e la non significano niente di patologico. A inizio aprile farò l' EMG, se non risultasse nulla, credo che dovrò impare a convivere con le fascicolazioni...giusto? Grazie per l'attenzione, cordiali saluti

[#17] dopo  
Utente 552XXX

Buonasera, volevo chiederle, visto che i vari medici che mi hanno visto non mi hanno saputo rispondere, le fascicolazioni benigne di cui soffro, esclusa anche la motivazione delle discopatie, da cosa possono essere causate? esiste una "cura"? Grazie

[#18] dopo  
Utente 552XXX

Buongiorno, sono andata dal fisiatra e ho fatto Emg risultato: MUSCOLO RETTO FEMORALE DESTRO E SINISTRO: a riposo non attività di fibra(mi è stato messo l'ago nel muscolo)MUSCOLO TIBIALE ANTERIORE SX: risposo non attivtà di fibra. all'attivazione volontaria comparsa di unità motorie prevalentemente regolari per morfologia (bi-trifasiche)ampiezza e durata con reclutamento progressivo fino a quadro di interferenza. Poi per sospetto tunnel carpale alla mano destra mi ha fatto esame specifico alla mano con questo esito MUSCOLO ABDUTORE BREVE DITO MANO DX. stimolo al palmo sul nervo mediano 7 cm. Latenza 1,5 ms ampiezza 15 mv durata 11 ms
Stimolo al polso nervo mediano 7cm. Latenza 4 ms ampiezza 15 mv durata 11 ms ondaF= 25ms
Stimolo al gomito. Latenza 7 ms ampiezza 15 mv durata 11 ms. Velocità conduzione motoria massima nervo mediano dx dell'avambraccio 66mt/sec.
Sudio della latenza sensitiva nervo mediano destro rilevamento con elettrodi ad anelloda secondo dito mano. Stimolo al polso 14 cm.Latenza 1,7 ms ampiezza 50 v durata 1,8 ms.
Conclusioni dati elettromiografici e elettroneurografici nella norma. Poi mi ha detto di fare fisioterapia per la schiena che sulla base dell'esame conferma che soffro di fascicolazioni benigne e di assumere magnesio. Unica cosa tenere sotto controllo il problema del carpale perchè i valori rilevati sono al limite. Condive quanto detto dal fisiatra? Grazie per la gentile attenzione. Cordiali saluti


[#19]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
Si abbastanza. Ma Lei ha dolori al braccio prevalentemente di notte?
Se le fascicolazioni continuano, ha provato con i rilassanti muscolari? ne ha parlato con il Suo medico?
In ogni caso dovrei vedere direttamente le immagini.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#20] dopo  
Utente 552XXX

Gentile Dottore, di dolori alla mano (non tanto al braccio)non sono molto forti e li ho la mattina prevalentemente, e al centro della mano. Le fascicolazioni sono un po' diminuite con l'assunzione di magnesio, e con il mio medico di base ne ho parlato e mi ha detto che posso utilizzare come rilassante per la muscolatura Lexotan e simili, il mio problema e capire per quanto tempo visto che il medico non mi ha dato indicazioni precise. Il fisiatra mi ha detto che le fascicolazioni potrebbero essere causate da una eccessiva e prolungata tensione muscolare dovuta a stato ansioso e mi ha parlato di miorilassanti, dice che comunque sono benigne e la fisioterapia dovrebbe rilassare la muscolatura e migliorare la situazione e di stare tranquilla che non c'è nulla di cui preoccuparsi.

[#21]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Certo, signora, ma io che posso dirLe di più?
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#22] dopo  
Utente 552XXX

Buongiorno, in effetti non credo ci sia altro da dire non volevo disturbarla inutilmente da semplicemente darle il quadro completo della situazione,se ritiene possa essere di qualche utilità posso inviare al suo indirizzo di posta le immagini delle risonanze magnetiche nel caso ritenesse di darmi un parere al riguardo. Grazie per tutta l'attenzione che mi ha riservato e buona giornata. Cordiali saluti

[#23]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Di nulla. Si signora,certo, può inviarmi le immagni via e-mail.
Cordiali saluti anche a Lei!
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#24] dopo  
Utente 552XXX

Buongiorno, purtroppo non sono riuscita ad inviarle le immagini della risonanza. nel frattempo ho avuto la visita di controllo con la neurologa che mi ha detto di consultare un neurochirurgo per avere un parere più preciso e anche per valutare se le fascicolazioni alla gambe possano essere causate dalle protusioni lombari. Mi ha inoltre prescritto 2 mesi di Trocà come integratore e Valium la sera come miorilassante, ho notato un miglioramento delle fascicolazioni nei 10 giorni in cui lo ho preso ma adesso ho interrotto, anche perchè non credo di poterlo prendere sempre, adesso sono 2 giorni che ho continue fascicolazioni alla caviglia sul lato esterno e non mi era mai capitato di averle fisse per giorni, posso comunque stare tranquilla e magari riprendere il miorilassante la sera, lei cosa mi consiglia? Grazie

[#25] dopo  
Utente 552XXX

Buongiorno Gentile Dottore, dalla mia ultima richiesta ho assunto calcio e magnesio e devo dire che le fascicolazioni sono diminuite parecchio. Ho effettuato un altra elletromiografia nella norma anche se il medico che la ha effettuata ha rilevato una ipereccitabilita' neuromuscolare, purtroppo adesso mi capita di avere una sensazione di "qualcosa che tira" nella piega che si crea tra naso e boccaa sinistra, ho la sensibilita' normale nella zona e il mio medico parla di infiammazione al nervo trigemio e dice che puo' essere anche collegato ai problemi alla cervicale(visto che per qualche giorno mi faceva male da dietro l'orecchio fino a li) il dentista dice che e' dovuto al fatto che digrigno e stringo i denti la notte in maniera eccessiva. Al momento ho preso qualche antinfiammatorio e niente di piu', crede che dovrei fare qualche accertamento o qualche cura specifica? O rivolgermi a qualche altro specialista... come avra' capito sono molto ansiosa... la ringrazio per l'attenzione. cordiali saluti.