x

x

Il tumore non supera il centimetro ma ha una infiammazione,

Buon giorno, mia madre 72 anni nel dicembre 20011 gli e' stato diagnosticato una grossa massa tumorale al cervello con pochi mesi di vita a seguito di una paralisi totale del lato sinistro e di crisi epilettiche.I medici consigliarono nessuna operazione a causa delle sue pessime condizioni fisiche.
E' passato un anno e mezzo, mia madre ha ripreso a camminare non ha nessun sintomo di dolore o di mal di testa.
Non si e' mai operata mai fatto chemio ,prende solo antiepilettici il cortisone gli e stato tolto un anno fa' .Dall'ultima tac il tumore non supera il centimetro ma ha una infiammazione,
Vorrei sapere cosa mi devo aspettare ,e' normale questo totale miglioramento?
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71k 2,2k 23
Gentile Utente,

non capisco cosa significhi <<Dall'ultima tac il tumore non supera il centimetro ma ha una infiammazione>>. Potrebbe copiare i referti del 2011 e l'ultimo, quello a cui Lei si riferisce.
Ha fatto solo TC e non RM?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buon giorno dottore ,le scrivo una breve sintesi dei referti.

TAC 20011:in sede parietale dx sembra di apprezzare formazione di oltre 2 cm solida,circondata da alone ipodenso compatibile edema...

RM encefalica con mdc 20011:L'immagine parietale dx e' riconoscibile formazione solida di 2,7 mm ipodensa, esteso alone edematoso...lesione primitiva celebrale con porzione necrotica celebrale.

TAC con mdc dicembre 20012:Nel lobo frontale dx evidente in sede cortico-sottocorticale area disomogeneamente iperdensa dopo mezzo di contrasto iodato.L'alterazione dimostra diametro massimo di circa 1 cm... ipodensita 'possibile ischemiche .
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71k 2,2k 23
Gentile Utente,

probabilmente non è la formazione ad essersi ridotta spontaneamente ma l'edema che circondava la lesione, in seguito a terapia cortisonica. Evidentemente l'edema era importante da comprimere le strutture circostanti e da causare la pregressa sintomatologia, poi, una volta ridottosi, è cessata la componente compressiva comportando un miglioramento sintomatologico.
In ogni caso è corretto fare visionare le immagini al medico che segue la mamma o a chi ha richiesto l'esame.

Cordialmente