x

x

Temo che possa essere un tumore al cervello entrate perfavore!

Buona sera a tutti,grazie per la disponibilità di un'eventuale consulto,sono un ragazzo di 18 anni faccio l'università,soffro di ansia e attacchi di panico ricordo che verso maggio grattandomi un crosticina dalla narice mi era uscito un bel po' di sangue ritrovandomi con le dite piene di sangue mi è preso un giramento di testa,da quel giorno ho iniziato a sentirmi debole poi,verso giugno mi è preso un vero attacco di panico dove non riuscivo a respirare sono andato al prontosoccorso e mi hanno detto che era solo ansia e attacco di panico.In seguito ho iniziato ad avvertire dei dolori intercostali e dolore al petto parte sinistra presumendo infarto ho fatto i controlli ed era tutto a posto.Poi per via della stanchezza e debolezza ho fatto gli esami del sangue ed era tutto a posto.L'unico problema è che questo senso di stanchezza non mi va più via,mi sento sempre stanco e debole occhi pesanti senso di vertigine e sbandamento,come se non riuscissi a controllare a pieno il mio corpo,poi senso di irrealtà mi sembra di essere dentro un sogno,e poi senso di svenimento.Mi capito spesso di sentire formicolii alla testa.Poi ho sempre un fastidio al collo e ad un rigonfiamento che ho dietro la nuca che avevo già fatto controllare dal medico e aveva detto che era normale che mi da fastidio solo quando mi fà male il collo.La dottoressa ha detto che secondo lei era ansia è mi ha prescritto le gocce omeopatiche r14 il quale mi davano ancora più intontimento oltre al senso di stanchezza.Mi piacerebbe sapere a cosa è dovuto questa stanchezza che gli anni scorsi non ho mai avuto e sta sensazione di svenimento che mi impedisce di vivere a pieno la mia vita e prestare concetrazione alla scuola,secondo voi cos'è ?Cosa mi consigliate?
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile Utente,

con tutti i limiti del consulto a distanza, la sintomatologia che riferisce sembrerebbe di origine ansiosa.
Prima però per sicurezza effettui una visita neurologica e veda cosa Le dice il neurologo. Esclusi fattori organici, può rivolgersi allo psichiatra per avere una diagnosi corretta ed un'adeguata terapia.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Utente,
Grazie del consiglio prima di tutto,il 12 novembre andrò dal neurologo appunto per una visita,lei sa più o meno cosa mi farà fare a livello di visita?E poi è in grande di scoprire eventuali tumori?
Cordiali saluti.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile Utente,

la visita neurologica si svolge mediate un colloquio ed una serie di prove per valutare la forza, il tono ed il trofismo muscolare, coordinazione, andatura, equilibrio, sensibilità, ecc.
Può mettere in evidenza tutta una serie di alterazioni che combinate tra loro possono condurre ad un orientamento diagnostico o alla prescrizione di esami diagnostici.

Cordialmente