Forte e improvviso senso di vertigine e offuscamento

Buongiorno.
Sono un ragazzo di 21 anni e in questo momento mi trovo a Bruxelles per un Erasmus con la mia università. Premetto che sono in cura da febbraio per un disturbo ansioso associato a attacchi di panico e fenomeni di derealizzazione e ipocondria, con Depakin Chrono (300 mg, 1/2 la mattina, 1 la sera), Olanzapina (1/2 la sera) e Citalopram gocce (5 la mattina, 5 la sera), cura che ha avuto esiti positivi. Non ho più avuto un attacco di panico da mesi tanto che ho interrotto l'assunzione di Xanax gocce.
Scrivo perché una mezz'ora fa, seduto davanti al pc, ho avuto un fortissimo e improvviso giramento di testa. E' difficile definirlo bene perché non era proprio una vertigine, ma sembrava più forte perché per 1 secondo ho avuto anche offuscamento alla vista e, in poche parole, è come se avessi abbandonato i sensi. E' durato poco, massimo 2 secondi, ma è stato molto forte e, non essendo successo mai prima d'ora, mi ha fatto un po' paura e temo che ricapiti. Premetto che da quando sono qua, a Bruxelles, ho avuto altri problemi di tipo neurologico e cioè un mal di testa localizzato alla tempia destra quotidiano, vale a dire che si presenta una volta al giorno per massimo 1 ora, e svanisce da solo. Ora sono qualche giorno che non si presenta ma mi sono quasi abituato "ad aspettarlo". Il mal di testa non mi spaventa, anche se mi piacerebbe capire perché ce l'ho, visto che non ho mai sofferto né di cefalea né di niente di simile, ma questa improvvisa vertigine mi ha dato qualche timore e ho pensato di menzionare entrambe per scrupolo.
Qui vivo con qualche amico e non ho una grande praticità con i centri medici (oltrettutto qui si parla francese e sarebbe molto difficile spiegare la cosa!). L'unica cosa che potrei fare sarebbe fare una telefonata interurbana al mio medico di famiglia per delucidazioni. Però prima di tutto vorrei, se possibile, da parte vostra un chiarimento, qualcosa che mi faccia capire di più se devo preoccuparmi o no ecc.
Vi ringrazio molto.
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,9k 190 52
Gent.le
valutata la terapia che assume mi permetta di dubitare che la corretta diagnosi sia quella di disturbo d'ansia con attacchi di panico.
L'ipotesi mi sembra avvalorata dal successo del trattamento.
Quel che importa è che il paziente stia bene.
Circa lìepisodio di malore innanzi a stimolazione luminosa le consiglio:
-una accurata valutazione clinica neurologica diretta,
-un esame EEG dinamico delle 24 ore.

Cordialmente,
Dr. Otello Poli
http://www.europeanhospital.it/uos/neurologia_clinica.html
http://trepinilab.it/servizi/specialistica/neurologia/neurologia-eeg-roma/

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta dottore...
Cosa intende esattamente quando dice che dubita della corretta diagnosi?

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test