Utente 481XXX
Buongiorno,
da 10 giorni ho un prurito insistente alla pianta del piede sinistro, localizzato in circa 5cm nella zona laterale esterna.
Il prurito si presenta in modo intermittente con una frequenza di circa 10-15 minuti, in maniera improvvisa, come una scossa e lo percepisco internamente, non a livello epidermico. La sensazione è come di un "brulichio" sottopelle, e grattandomi, seppur vigorosamente, non è facile sentire sollievo.
Non c'è nessun segno a livello epidermico.
Sono stata dal mio medico, che dopo avermi confermato che ad un esame obbiettivo la pelle non evidenzia niente, mi ha prescritto una pomata cortisonica, che lui per primo dubita possa essere efficace, e mi ha detto che se il sintomo rimane localizzato non è necessario effettuare altri esami.
Il prurito è molto fastidioso e la notte mi impedisce anche di dormire,
di cosa potrebbe trattarsi? cosa mi consiglia di fare?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Stefano Vollaro

24% attività
4% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
La zona potrebbe corrispondere al nervo plantare laterale, sebbene le patologie di questo nervo si associno quasi sempre a dolore. Non ha fastidi a carico delle punte delle dita? Indossa scarpe strette o scomode, che potrebbero comprimere il nervo in questione? Ha problemi di postura o andatura? Potrebbe provare a vedere se il disturbo recede portando per qualche giorno delle scarpe molto comode e non strette e provando a curare l'andatura, in maniera da non sollecitare in maniera anomala la pianta del piede. Se il disturbo non si risolve dovrebbe essere valutato da uno specialista neurologo oppure ortopedico specialista in patologie del piede.
Dr. Stefano Vollaro

[#2] dopo  
Utente 481XXX

Buongiorno,
la ringrazio per la sua risposta e mi scuso per non averle potuto rispondere fin ad ora, ma ho avuto problemi ad accedere al sito.
Premetto che l' insistente prurito a quella zona del piede persiste ed è anche aumentato come frequenza.
Io non indosso mai scarpe scomode o strette. In estate indosso sempre comodi sandali o ciabatte infradito e sto anche spesso scalza.
Non avverto fastidi alle punte delle dita. Non posso escludere di aver problemi di postura o andatura.
Anni fa mi venne un improvviso e persistente dolore sotto il tallone di entrambi i piedi e mi fu diagnosticata un'infiammazione causata dai così detti speroni (non ricordo termine preciso) che risolsi portando appositi plantari per circa un anno.
Ho l'alluce valgo, ma non molto accentuato e non mi ha mai causato problemi.
Ho una scoliosi compensata.
Il fastidio del prurito al piede sta diventando insopportabile, anche perché con l'autunno devo incominciare ad indossare scarpe chiuse che mi impediscono di grattarmi.
Il mio medico curante continua a non dare peso al problema, ma io non so se devo rivolgermi ad un neurologo o ad un ortopedico.
La ringrazio in anticipo per una sua ulteriore risposta.

[#3] dopo  
Dr. Stefano Vollaro

24% attività
4% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2014
Penso che una visita con l'ortopedico esperto di patologie del piede e/o con un neurologo sia l'unico modo per valutare oggettivamente il problema e cercare una soluzione, che sia di tipo posturale, farmacologico o chirurgico.
Dr. Stefano Vollaro