Utente
Buongiorno,
allora, premetto che sono andata dal medico, e ho fatto tutte le analisi, sono in attesa dei risultati della seconda tac, ma nel frattempo volevo vedere di avere una minima idea di cosa il mio medico stia cercando di trovare e/o escludere...
allora, ho 28 anni, e da circa un anno mi capitano degli episodi di perdita completa della vista, che il neurologo ha definito amaurosi fugace, da un occhio solo, che durano circa 10 - 15 minuti, poi pian piano mi passa e ricomincio a vedere, fino al ritorno completo della vista.
Inoltre, sempre più o meno dallo stesso periodo di tempo mi capita di perdere la sensibilità ad un braccio, o una gamba, o solamente ad una mano, anche quelli poi pian piano passano, sento un po' di formicolio e poi torna tutto normale e la mia sensibilità torna come prima. la cosa strana è che non mi capita se ci appoggio il peso o altro, ma anche con il braccio o la gamba totalmente a riposo, anche a letto, o semplicemente tenendo in mano il telefono, a volte mi è capitato mentre scrivevo al computer, ad un certo punto non sento più che sto toccando i tasti della tastiera con i polpastrelli.
ho fatto una prima visita dall'oculista che non ha trovato nulla a livello dell'occhio, poi una tac massiccio facciale, e anche qui niente, poi una visita dal neurologo che mi ha prescritto una seconda tac encefalo con liquido di contrasto, e ora sto aspettando le analisi della creatinina per poter prenotare la tac.
Ora quello che mi chiedo è: cosa stanno cercando secondo voi con questa seconda tac? il medico mi parlava di approfondire per escludere alcune ipotetiche cause, ma non mi ha detto quali. Qualche idea?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la sintomatologia agli arti si manifesta contemporaneamente o in prossimità del disturbo della vista?
Ha poi mal di testa?
Una seconda TC non la vedo del tutto appropriata, in questi casi l'esame di prima scelta è la RM anche con mezzo di contrasto.
La RM infatti ci dà più informazioni (cioè si vede di più) e non contiene radiazioni ionizzanti.
Cosa si vuole cercare con questi esami? Eventuali alterazioni encefaliche che possano scatenare la sintomatologia riferita.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno,
Grazie mille per la tempestività nella risposta.
allora, raramente si manifestano in contemporanea, la maggior parte delle volte capita una sola delle cose, ad esempio solo la vista, o solo la perdita di sensibilità.
Soffro ogni tanto di emicrania, ma questi episodi, sia la vista che gli arti, non sono immediatamente prima o immediatamente dopo l'emicrania. Anzi, a volte mi viene l'emicrania senza alcun tipo di altri fastidi (arti e vista), ma la maggior parte delle volte mi capitano questi altri episodi ma nessun mal di testa, nemmeno leggero.
Le prime volte avevo attribuito tutto ad un po' di stanchezza, ma ora, che tutto questo continua da oltre un anno, non ne sono più molto convinta.
Dovrei iniziare a preoccuparmi?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

tra le varie ipotesi da potere avanzare a distanza è possibile la condizione di aura visiva e sensitiva senza cefalea, diciamo che sarebbe da prendere in considerazione.
Il neurologo quele idea si è fatta?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno,
il neurologo mi ha detto che a suo parere il disturbo alla vista potrebbe essere un sintomo dell'aura dell'emicrania, che si presenta anche senza l'emicrania vera e propria, ma che non trovava una correlazione tra emicrania e il disturbo degli arti. per quello voleva fare altre analisi, per escludere altre cause, ma non mi ha detto quali potrebbero essere queste altre possibili cause... perché io ho sempre sofferto di emicrania, fin da quando ero ragazzina, ad esclusione del periodo della gravidanza, in cui non ne ho mai avuta. ma questi altri disturbi sono iniziati solo recentemente...

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il parere del neurologo mi conferma quanto ipotizzato a distanza.
Esistono anche le aure sensitive ma vanno esclusi prima fattori organici mediante esami dì neuroimaging (TC, RM, con preferenza per quest'ulima).

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Grazie mille per le risposte.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona serata.
Dr. Antonio Ferraloro