Utente
Buongiorno a tutti,

Vi spiego la mia situazione : da 4 mesi ( a seguito malattia di mia madre) soffro di ansia e attacchi di panico ( diagnosticati al pronto soccorso : tachicardia , oppressione al petto, mancanza di fiato), tant'è che il medico di base mi ha suggerito di rivolgermi ad uno psichiatra che mi ha prescritto 1 pastiglia da 20 mg di daparox.Da allora sono iniziati altri sintomi, che persistono, quali mal di collo ( al suo movimento sento svariati 'scrocchi') con saltuari dolori alla nuca e perenne visita offuscata, vertigini nonchè un leggero ma costante tremore al corpo.

Ho effettuato :

- una rx cervicale che dice :
Tendenza alla rettilineizzazione del tratto prossimale della fisiologica lordosi;
i somi presentano altezza nei limiti di norma, senza evidenti olistesi;
Conservata l'ampiezza degli spazi intersomatici.
Per adesso mi sono rivolto ad un chiropratico per alcune manipolazioni;

- due visite oculistiche , con due medici distinti, i quali non hanno trovato alcun problema agli occhi;

la mia preoccupazione è che leggendo qua e la in internet ( sbagliando lo ammetto) riscontro i sintomi sopra descritti ( vcista offuscata, tremore, mal di testa) con malattie a carico del sistema nervoso ; la mia domanda è : quali ulteriori esami/visite posso fare per tranquillizzarmi ? Può dipendere tutto dall'ansia oppure dal problema cervicale? La cura del daparox è secondo Voi adeguata ? Premetto che attacchi di panico non ne ho più avuti.

Vi ringrazio per i Vostri consigli.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

La sintomatologia descritta può riconoscere entrambe le cause, quella cervicale e quella ansiosa, anche associate, questo in generale.
Per Sua tranquillità effettui però una visita neurologica.
La terapia col daparox è indicata per la Sua problematica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buonasera Dottore,
Grazie mille per l'immediato riscontro. In effetti ho già prenotato una visita neurologica per giovedì prossimo.
La terrò aggiornata.
Buona serata

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ok, mi faccia sapere.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dott. Ferraloro,

a seguito dei continui disturbi che presento ( dolore cervicale, vista offuscata e saltuarie vertigini) ho effettuato come da Lei suggerito una visita neurologica il cui esito è stato negativo; tuttavia il dottore, conoscendo lo stato d'ansia in cui mi trovo, mi ha fatto effettuare una RMN dell'encefalo e del rachide cervicale senza liquido di contrasto per convincermi della situazione , ed effettivamente l'esito di entrambe recita nelle conclusioni : reperti nei limiti della norma.

A questo punto non so più a cosa pensare ... da cosa potrebbe essere dovuta la mia situazione? Pensa che dovrei rivedere la cura di daparox ( 1 pastiglia da 20 mg al dì) con lo psichiatra ( oramai sono 5 mesi che la prendo).

Potrebbe trattarsi di fibromialgia?

La ringrazio per la Sua sempre cortese disponibilità.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

L'ipotesi che i sintomi possano avere un'origine psichica è concreta, ancora di più dopo la visita neurologica e la RM encefalica e cervicale negative.
Si rivolga allo psichiatra che La segue per una possibile rivalutazione della terapia.
Fibromialgia? Occorrono dei parametri precisi per avanzare questa ipotesi, per es. la ricerca di una serie di punti dolenti ben determinati.
Il neurologo avrebbe potuto quanto meno ipotizzarla se ci fossero stati elementi utili alla diagnosi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,

grazie mille per il suo riscontro; devo essere sincero di essermi tranquillizzato non poco dopo l'esito delle visite ed il Suo riscontro. I sintomi rimangono ma mi sembra siano affievoliti...

Un'ultima informazione, se può, per quanto riguarda il DAPAROX ; durante l'assunzione di tale farmaco è controindicato avere rapporti diciamo non protetti per un'eventuale gravidanza? O meglio l'eventuale feto potrebbe avere problemi dipendenti dal farmaco?

Buona giornata.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non sono riportate problematiche di questo tipo riguardo il padre, per la madre il problema ovviamente esiste e l'uso di SSRI, classe a cui appartiene il daparox, in gravidanza è sconsigliato.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro