Utente
Buongiorno,

Sono un ragazzo di 28 anni, da sempre faccio sport e non ho mai avuto nessun problema di salute e godo di un buono stato di forma.
Vi racconto la mia storia: all'età di 23 anni ho deciso di intraprendere una cura ortodontica per il morso aperto, tramite apparecchio fisso con elastici per la chiusura e riallineamento dentale. Dopo circa 2 anni, tolto l'apparecchio fisso e non essendo soddisfatto del risultato estetico mi sono rivolto ad un altro dentista per ultimare la correzione tramite INVISALIGN. La cura è durata circa 18 mesi con un risultato estetico molto soddisfacente (il morso è stato chiuso e i denti sono molto più allineati).
Durante entrambi i trattamenti però, ho sempre riscontrato forti tensioni a livello muscolare della faccia, in particolar modo al livello dell'orbicolare della bocca lato sx, del canino sx, del buccinatore dx e zigomatico sx.
Essendo in cura ortodontica, non ho dato molto peso a queste disfuzioni, pensando che una volta finito il trattamento sarebbero cessate.
Purtroppo mi sbagliavo e queste tensioni facciali persistono.,certi giorni in maniera più accentuata, altri in maniera minore.
Ho la continua sensazione e, guradandomi allo specchio lo vedo, di avere 2 lati del volto completamente differenti. Mi autodefinisco un "Picasso".
A questo punto mi sono rivolto al mio dentista il quale mi ha suggerito di rivolgermi a un osteopata, che mi ha "manipolato" la faccia provocandomi sollievo, ma solo temporaneo, e dopo circa 6 sedute ho deciso di sospendere.
Dopodichè, sempre su suggerimento del dentista, mi sono rivolto ad uno Gnatologo, il quale esaminandomi ha escluso asimettrie rilevanti e ha ricondotto la causa del mio malessere al differente tipo di appoggio dei denti: il lato sx I classe, il lato dx II classe. Per alleviare queste tensioni facciali, mi ha suggerito degli esercizi da fare per la mascella. Anche così, non sono riuscito a risolvere il problema.
Da circa 2 anni, come se ciò non bastasse, ho avuto un grosso problema all'occhio sx che continuava a darmi fastidio, ad essere irritato e darmi la sensazione di corpo estraneo. Anche quì dopo diverse cure tramite colliri mi sono rivolto al prof. Rolando di Genova il quale ha ricondotto le cause del mio disagio all'ECTROPION dell'occhio sinistro. A questo punto mi sono rivolto ad un chirurgo oculofacciale, il quale mi ha operato a livello della palpebra inferiore sx.
Grazie a questo intervento ho avuto un notevole sollievo, anche se a volte persiste l'irritazione all'occhio, soprattutto nei giorni di maggior tensione facciale.
Informandomi su internet e su questo sito, ho letto alcuni "casi" simili ai miei. E la domanda è: potrebbe essere un problema del nervo facciale? A quali analisi dovrei sottopormi?
Vi chiedo scusa se sono stato troppo prolisso, ma volevo spiegarvi in maniera dettagliata il mio caso.
Vi ringrazio e vi auguro buona giornata,
Stefano

[#1]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Buongiorno a Lei,

mi sembra che di pareri medici, trattamenti non invasivi così come chirurgici non abbia lesinato.
Non Le mancano, ritengo, gli elementi per trarre alcune conclusioni.

Le consiglierei un secondo pare/una seconda opinione:
-neurologica presso esperto in terapia del dolore cranio-facciale, -gnatologica.

Una nota circa quanto scrive "...Ho la continua sensazione e, guradandomi allo specchio lo vedo, di avere 2 lati del volto completamente differenti. Mi autodefinisco un "Picasso"...".

Osservo che vi sia differenza tra "aver la sensazione" e "guardando allo specchio lo vedo".
I suoi familiari, gli amii, i medici consultati come si esprimono circa la questione "Picasso" ?

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,

grazie per la risposta. Non so darle una risposta riguardo quello che vedono gli 2altri" nessuno mi hai mai detto nulla in merito, però se potessi le manderei alcune foto per farle capire meglio. Ovvimanete so che il corpo umano non è assolutamente simmetrico, nè tanto meno lo pretendo, però vedo e avverto la sensazione di un lato della faccia (sx) che tira e maggiormente pronunciato rispetto all'altro.
sicuramente seguirò il suo conigli per farmi visitare da un neurologo e da un altro gnatologo.
Pensa possa essere plausibile che sia interessata l'infiammazione del nervo facciale o del trigemino?

Ancora grazie per il tempo che mi ha dedicato.
Cordiali saluti,

Stefano

[#3]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Il consulto a distanza non mi consente di formulare una opinione adeguata a proposito della questione "trigemino" (non potendola visitare).
Pertanto l'indirizzo di comportamento resta:
-visita neurologica con esperto in terapia del dolore,
-visita gnatologica.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie infinite dottore. Se ha piacere la terrò informata.
Buona serata

[#5]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Bene, allora a risentirci/rileggerci.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it