Parestesie dita della mano, possibile sm?

Buonasera gentili dottori.
Senza soffermarmi troppo sulla mia ipocondria e sul mio stato d'ansia e stress di cui sono consapevole, volevo descrivere quello che avverto da una settimana e cioè delle parestesie di breve durata alle dita della mano sx. Sono iniziate sabato scorso ai polpastrelli del mignolo e dell'anulare per poi sparire il giorno dopo ripresentandosi sempre a livello dei polpastrelli del pollice e dell'indice. Cercando su internet ho visto che il formicolio al mignolo e anulare poteva essere dovuto dal nervo ulnare che passa sotto il gomito e, col senno di poi, ho collegato la cosa a dei dolorini che sentivo al gomito quando lo poggiavo piegato su di un piano (dolore poi sparito). Non mi spiego peró le parestesie all'indice e al pollice che si presentano esclusivamente quando tengo piegato il braccio su di un piano o tendo a chinarmi per allacciarmi le scarpe. Non avverto deficit di coordinazione o perdita di forza. Concludo dicendo che, il giorno prima della comparsa dei formicoli, giocai stupidamente a calcetto con amici con la temperatura di -2 ed un vento fortissimo, coperto solo da due magliette a maniche corte (a fine partita avvertivo freddo e dolore agli avanbracci). Possibile sia il freddo la causa e che si prolunghi per una settimana? Inoltre, sempre a calcetto, 2 mesi fa circa mi "stirai" la parte sinistra del collo, non potendolo muovere per alcuni giorni. Questo problema è passato ma ad oggi sento ancora tirare tantissimo quella parte di collo e scapola quando giro la testa al massimo (ma non ho limitazioni nel movimento). Potrebbe essere collegato al formicolio alle dita?
Ringrazio in anticipo per l'attenzione che mi darete e al vostro incredibile lavoro e sforzo.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

è possibile che il formicolio alle dita possa dipendere dal problema cervicale che descrive, anche perchè si manifesta solo in determinate posizioni (cosa che non succede nella SM in cui il formicolio è pure continuativo e non ad intervalli).
Non escluderei nemmeno un interessamento del nervo ulnare, almeno per il quarto e quinto dito.
Se la sintomatologia dovesse persistere faccia una visita presso il Suo medico curante.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio di cuore per la rassicurazione, allora aspetteró un'altra settimana per vedere se andare dal medico curante.
Grazie infinite ancora per la vostra pazienza e professionalità, buona serata!
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Di nulla.

Buona domenica

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test