Utente 155XXX
Gent.mo Dottore,

Le scrivo per un parere. Sono sempre stanca, sfinita, a volte è come se non mi svegliassi mai completamente, mi sento sempre mentalmente intorpidita ed ho veramente grosse difficoltà di concentrazione. Spesso ho degli episodi di ipersonnia in cui mi si chiudono letteralmente gli occhi e devo combattere una battaglia estrema per non addormentarmi (soprattutto se sono al lavoro), questo mi capita sia di giorno che di sera. A volte mi verrebbe da piangere per tanto sono stanca e fatico quasi a stare in piedi ( mi sento priva di forze).
Questa stanchezza non non trova giustificazione nel mio stile di vita. Inoltre ho un problema di memoria : non ricordo più niente né a lungo termine ( contenuti studiati alle elementari, medie, superiori o università, film visti, situazioni, eventi, amici del passato… né a breve termine: il film visto ieri sera, il discorso intavolato il giorno prima con il mio compagno, l'articolo di giornale letto, cosa abbiamo mangiato a cena ( sono arrivata a prendere appunti sugli avvenimenti importanti per poi poter rileggere perché non li ricorderei). Le persone mi dicono che ultimamente mi sono chiusa e parlo poco, in realtà è dovuto alla mancanza di argomenti, anche di cultura generale, non ricordando nomi o eventi dovrei provare ad indovinare, rischiando clamorose figuracce.
Ho notato un peggioramento anche a livello lessicale perché mentre parlo non riesco ad associare ai pensieri, che invece sono chiari, i vocaboli corrispondenti per descrivere, allo stesso modo mi risulta difficile formulare un discorso articolato, poiché mi manca il contenuto per argomentare.
Ho inoltre difficoltà di concentrazione, commetto errori banali ed a volte quando leggo devo rileggere per capire il senso del testo…

L’anno scorso pensavo si trattasse di un momento transitorio, ma la situazione non è migliorata nemmeno dopo le ferie estive 2016 e 2017.

Gli esami del sangue presentano valori normali sia per quanto concerne il ferro ( sideremia, ferritina e transferrina), sia gli esami ormonali e la tiroide, cortisolo, estradiolo, vitamine e folati.
Ho preso una forte botta in testa a novembre 2016 ( ero accucciata e mi sono alzata repentinamente dimenticandomi di avere l'anta dell'armadio aperta contro cui ho sbattuto violentemente il capo), a seguito della quale avevo nausea, giramenti di testa ed il dolore è durato per un mese circa, ma non credo possa esserci una correlazione?
Da cosa potrebbe dipendere questa stanchezza eccessiva che ad oggi investe interamente tutta la mia giornata ( per tutto il giorno desidero ardentemente che possa arrivare presto il momento di coricarmi)? Cosa posso fare per migliorare la situazione? E la memoria potrebbe essere correlata alla stanchezza eccessiva? Da dove posso partire per valutare la natura di questa situazione?
La ringrazio anticipatamente per il gentile riscontro e l’occasione è gradita per porgere
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

la prima cosa che farei è una visita neurologica e test neuropsicologici per escludere eventuali cause organiche, ed eventuali esami strumentali se il neurologo li richiederà.
Poi, in base a questi riscontri si vedrà come procedere.
Utile potrebbe essere anche uno studio del sonno presso un centro di medicina del sonno ma, eventualmente, dopo la visita neurologica e se il collega lo consiglierà.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro