Utente 108XXX
Buongiorno
Sono un uomo di 51 anni, non ho patologie in corso e ritengo di godere di buona salute generale.
Pratico attività sportiva regolarmente (marcia atletica circa 1 ora da minimo 3 a massimo 5 volte / settimana)
Da qualche mese, saltuariamente, accuso improvvisi sbandamenti / vertigini.
Il fenomeno insorge improvvisamente e ho notato che spesso è legato a movimenti del busto e della testa.
La sensazione che provo è quella di cadere in avanti o di lato oppure di essere in barca con la testa ovattata.
Ho spesso la zona del collo e delle spalle indolenzita e facendo ruotare il collo o muovendolo avanti e indietro sento scricchiolare.
Soffro da decenni di un leggero acufene all'orecchio sinistro, ho fatti molti esami (TSA, potenziali evocati all'orecchio etc.) ma non è stato riscontrato nulla.
Questa mattina il fenomeno si è ripresentato ed avendone l'opportunità mi sono provato la pressione, i valori erano max 135 min 85
Ritenete possa trattarsi di sindrome cervicale?
Grazie
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
dalla Sua descrizione emerge un quadro clinico assimilabile alla sindrome cervicale di tipo vertebrale con riflesso cefalico (al riguardo può leggere il mio articolo di recente pubblicazione "Tutto sulla cervicalgia" nella Sezione Speciali di Medicitalia.)
In ordine ad una corretta diagnostica del problema e principalmente per escludere la compromissione degli elementi nervosi, Le consiglio di sottoporsi ad una visita neurologica, ad esito della quale potrebbe essere opportuno eseguire qualche indagine strumentale.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 108XXX

Buongiorno
Grazie per l'esauriente risposta, leggerò sicuramente il suo articolo.
Cordiali Saluti