Utente 462XXX
Buongiorno,sono uno studente di medicina prossimo alla laurea,avrei bisogno di un parere,ringrazio in anticipo:
Da circa 4 anni soffro in maniera non continua(quasi sporadica)di un leggero intorpidimento(e sottolineo molto leggero) in codesti punti:
-al di sotto dell arcata zigomatica sinistra
-in un punto dell avambraccio sinistro
-in un area di pochi centimetri quadri all'estremo del polpaccio sinistro
Poiché la sintomatologia interessa seppur in maniera non invalidante l emilatero sinistro mi sono sottoposto a visita neurologica e risonanza encefalica e cervicale ad alto campo risultati entrambi gli esami completamente negativi.
Nell autosottopormi anche io ad un breve esame neurologico non noto aree di ipoestensione o di iposensibilità nei punti dove avverto la sintomatologia.
Però il disturbo è presente.
Mi sono sottoposto anche ad esami ematochimici per rilevazione di IGG di viruse sono risultate ne IGG presenti di herpes Zooster ,coxakie A e B e citomegalovirius,cio che mi lascia un po il sospetto e lo Zooster,in base alla vostra esperienza è possibile che tale virus abbia potuto lasciare esiti di una leggera neuropatia periferica?Molte grazie.

[#1] dopo  
Dr. Lucio Marinelli

24% attività
8% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)
SORI (GE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Salve, la distribuzione ad un emilato del corpo, peraltro con coinvolgimento cranico, è praticamente impossibile da riferire a una polineuropatia. Avendo già effettuato visita neurologica e RM cervicale e encefalica negative direi che ha già escluso la maggior parte dei problemi; se proprio vuole avere ulteriori certezze, chieda al neurologo che l'ha seguita cosa ne pensa dell'esecuzione di uno studio dei potenziali evocati somatosensoriali agli arti inferiori per confrontare le risposte periferiche e corticali tra i due emilati.
Cordiali saluti
Lucio Marinelli
www.elettromiografia.net