Utente 466XXX
Buongiorno, ho subito estrazione dei denti del giudizio (18 e 48). Il dente superiore cresceva orizzontalmente mentre quello inferiore è stato diviso con fresa in varie parti prima di essere estratto. Ho riscontrato perdita della sensibilità linguale a destra e la diagnosi è una lesione del nervo linguale (parestesia). Il dentista sostiene che possa esserci stata una compressione/stiramento del nervo a seguito dell'iniezione di anestetico oppure che alcune manovre nell'estrazione possano aver disturbato il nervo. Mi è stata prescritta terapia cortisonica con Bentelan per una settimana che ha alleviato il gonfiore percepito ma a distanza di una settimana NON ho miglioramento nella sensibilità. Talvolta avverto formicolio/bruciore/piccole scosse. In base alla vostra esperienza, c'è qualcosa che posso fare oltre ad aspettare, per capire se la lesione è reversibile? vi è qualche tipo di riabilitazione/terapia? conoscete casi simili dove c'è stata poi ripresa totale? sono molto preoccupata, grazie.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nel caso si tratti di sofferenza di rami periferici nel nervo linguale per suddeette cause iatrogeno/odontostomatologiche quel che può fare è assumere dei neuroprotettori per i nervi periferici.
Ce ne sono di efficaci sul mercato farmaceutico.
Personalmente non posso fare pubblicità pertanto chieda al suo medico di medicina generale.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it