Utente 516XXX
Egregi dottori,
mio figlio dall'età di 10/11 anni ha presentato per alcuni mesi un tic vocale, come un singhiozzo volontario, poi scomparso.Dopo molti mesi ha iniziato a manifestare tic muovendo il collo alternato a tic con gli occhi, questi ti scomparivano per alcuni mesi, anche molti per poi ripresentarsi, soprattutto nel periodo scolastico.Dall'età di 14 anni però il tic soprattutto agli occhi è diventato cronico, ma nessun medico gli ha dato peso, i tic però sono peggiorati progressivamente, fino a questa primavera dove ha iniziato ad avere tic multipli, muove la testa (tipo scatto veloce quando annuiamo), tic agli occhi, una mano o a scatto o continuamente, una gamba a scatto (questo raramente).Tic fonici al momento non ne ha, ha la sinusite cronica con naso sempre chiuso e muco che gli scende in gola (in cura da un otorino) e alcuni giorni nel periodo soprattutto invernale soffia con il naso, perché se lo sente chiuso o si schiarisce la gola per il muco......non so se possono essere considerati tic (spero di no).
Per questo peggioramento da maggio ha iniziato un percorso psicologico, ma senza miglioramenti al momento (ma la psicologa sostiene sia un percorso lungo, perché cronico da diversi anni).
Mio figlio è un ragazzo che vive senza problemi i suoi tic, ha molti amici è sportivo, molto bravo a scuola.
Il mio terrore è che si possa trattare della sindrome di Tourette, e che possa evolvere e peggiorare nei terribili sintomi che ho letto possa includere, e soprattutto che non possa vivere una vita serena.
Non ha altri sintomi come iperattività o disturbi ossessivi compulsivi, ed in famiglia nessuno ha problemi di tic, (di ansia invece si, mia sorella ne soffriamo).
Chiedo un Vostro gentile consiglio su come procedere, se continuare con la terapia, oppure procedere per altre vie.
RingraziandoVi infinitamente per il Vostro aiuto, porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

dalla Sua descrizione potrebbe anche essere la sindrome di Tourette ma ovviamente è solo un’ipotesi a distanza.
La cosa più opportuna sarebbe una visita neurologica in modo da avere una valutazione diretta del problema.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 516XXX

Grazie per la sua tempestiva risposta,
ma ho letto che dovrebbero coesistere anche altre problematiche, come iperattività, disturbi ossessiv, aggressività o altro, cose che non ha fortunatamente.
Mio figlio adesso ha quasi 18 anni, si trattasse di questa sindrome, può evolvere e peggiorare? E una patologia grave o si può guarire?
Essendo una sindrome rara, non so nemmeno a chi rivolgermi, ogni neurologo può andare bene?
Lui vive serenamente i suoi tic e non gli creano imbarazzo o problemi, ha una vita sociale attiva e piena, non vuole prendere farmaci, e anch'io lo preferirei.
Ringraziandola per le informazioni che potrà darmi, invio cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

Le ricordo che Suo figlio non ha ancora una diagnosi definita ma nell’ipotesi della Sindrome di Gilles de La Tourette le manifestazioni cliniche sono variabili da un soggetto all’altro per cui ai tic multipli non necessariamente devono associarsi altri sintomi o condizioni, anche i tic sono variabili per entità, da lievi a invalidanti.
Non raramente la sintomatologia migliora dopo l’adolescenza potendo anche regredire dopo i 18 anni.
In linea di massima qualunque neurologo è in grado di fare diagnosi, in alternativa può rivolgersi ad un centro neurologico universitario o di un grande ospedale.
Da quanto scrive, non vedo motivi per allarmarsi eccessivamente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 516XXX

La ringrazio di cuore dottore, molto gentile e disponibile.
Le auguro un buon anno.
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla, Signora.

Grazie e buon anno anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro