Utente 345XXX
Buongiorno,

vi chiedo gentilmente, se possibile, di chiarirmi una volta per tutte questa situazione, che vi spiego nel dettaglio:

Ho 32 anni e sono in cura da 2 anni presso il San Raffaele di Milano, per la patologia di distonia cervicale. Fino a pochi mesi fa non avevo alcun problema a livello di impegnative, nel senso che tutte le prescrizioni (sia della visita che per il trattamento con la tossina) le ha sempre fatte il mio specialista, in quanto residente sotto la regione Lombardia.
Per motivi personali, mi sono dovuto trasferire a Torino da qualche mese, cambiando anche la residenza e quindi l'asl di appartenenza.
Il problema è che, il mio nuovo medico di famiglia di Torino, non ha intenzione di fornirmi l'impegnativa circa il trattamento con tossina botulinica, dicendo che non lo può fare. Mi può prescrivere al massimo solo la visita neurologica, a patto che la mia neurologa gli fornisca autorizzazione scritta.
Ho contattato telefonicamente anche l'asl di Torino, ma mi è stata confermata la stessa procedura.

Dall'ospedale invece, mi è stato detto che l'impegnativa, avendo cambiato regione di residenza (Piemonte), deve essere fornita dal medico di famiglia della nuova asl.

Vi chiedo gentilmente di chiarirmi meglio la situazione e chi è obbligato in questi casi, a fornire l'impegnativa di un trattamento di cui ho assoluto bisogno per continuare la cura con questa dottoressa, con cui mi trovo benissimo e non ho per niente intenzione di cambiarla.

Grazie mille e buona giornata.
Stefano

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro Stefano,
pur comprendendo il suo dilemma, non credo che su questo portale, finalizzato a fornire risposte su quesiti di carattere clinico, potrà trovare la risposta al suo quesito di natura squisitamente burocratica. La soluzione potrà essere offerta, a parere mio, solamente dall'Ufficio Relazioni col Pubblico della sua nuova ASL di appartenenza.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 345XXX

Buongiorno dottore,

innanzitutto grazie per la risposta, il problema è proprio quello, dall'ospedale mi dicono che l'impegnativa me la deve fare il medico di base della nuova asl, mentre dalla nuova asl mi dicono che loro non possono farmi nessun'impegnativa perché la deve fare lo specialista, trattandosi di visita specialistica di secondo livello. Diciamo che è un bel problema, perché ad aprile ho la nuova visita con trattamento, ma non ho ancora risolto..

Grazie mille
Stefano