Utente 996XXX
Salve,
mi chiamo laura,sono una ragazza di 23 anni,cercherò di esporvi in breve il mio problema.E' iniziato il tutto a settembre,dopo un viaggio in Spagna,in cui una sera alzandomi dal letto ho avuto un forte giramento di testa.Mi è stato curato(sempre li in Spagna) con degli psicofarmaci ed una volta tornata in Italia mi è stata diagnosticata una labirintite virale(vorrei aggiungere che non c'ho mai creduto).Sono stata due settimane a letto a causa di un continuo senso di ovattamento e confusione alla testa,come se non avessi percezione dello spazio circostante.Il fastidio si è ripresentato dopo un mese,il giorno prima di esame che non sono stata più in grado di sostenere.E' durato una settimana.Ho fatto quindi varie visite neurologiche,che sono risultate tutte negative.E' sempre da settembre che soffro inoltre di cistite e candida e nonostante la cura con degli antibiotici si ripresentano continuamente.Ora,circa due settimane fa ho accusato di nuovo gli stessi fastidi,sempre prima di un esame ,ma si sono aggiunti altri sintomi,una leggera nausea,dolore su tutto il collo,soprattutto sul lato sinistro e avverto come una patina all'occhio destro.Sono molto preoccupata,anche perchè mi resta difficile svolgere qualsiasi attività,persino camminare,sono stata da diversi medici e tutti hanno ricondotto i sintomi all'ansia,io mi conosco e sono sicura che non si tratta assolutamente di questo.Vorrei dare una risposta a tutto ciò,ma dovrei prima sapere da che punto partire.Potreste darmi un aiuto,un consiglio,qualsiasi cosa?
Grazie della disponibilità,
Laura

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Laura,
se diversi neurologi le hanno escluso qualcosa di organico e non le hanno prescritto esami strumentali potrebbe trattarsi di sintomi scatenati da ansia e stress. Ciò potrebbe essere avvalorato dal fatto che i suoi fastidi si scatenino soprattutto alla vigilia di un esame. Il fatto che lei "si conosce" e si sente sicura che il tutto non può nascere dall'ansia non significa nulla perchè spesso, in questi casi, il soggetto è inconsapevole. Le consiglio, se le è possibile, iniziare un percorso psicoterapeutico. Se poi volesse tranquillizzarsi potrebbe effettuare una Risonanza encefalica.
Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 996XXX

Gentile Ferraloro,
la ringrazio veramente per la disponibilità e l'aiuto che mi ha dato!spero sia cosi,nel frattempo mi hanno prescritto anche le analisi per la tiroide,ed al più presto credo che effettuerò una risonanza.
Distinti saluti
Laura

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Laura,
mi tenga informato, se vuole.
Saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 996XXX

***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.

[#5] dopo  
Utente 996XXX

Gentile Ferraloro
è passato un pò di tempo ma i sintomi si sono ripresentati.Ho fatto le analisi per la tiroide e sono risultate negative.Si sono però aggiunti nuovi sintomi,come l'emicrania,debolezza alle gambe soprattutto la mattina,e questo senso terribile di ovattamento,che non mi fa avere la percezione dello spazio.Sono veramente preoccupata,ho paura di avere una probabile SM,ma ho paura di fare gli accertamenti proprio perchè non vorrei scoprire una tale verità.
Cordiali saluti
Laura

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Laura,
mi sembra di capire che i sintomi si erano allontanati ed adesso si sono ripresentati. Ha fatto qualche terapia, sia di tipo farmacologico sia di tipo psicoterapeutico?
Lei che è abbruzzese ha avvertito in maniera particolare le varie scosse sismiche?
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 996XXX

Si,le ho avvertite in particolare perchè sono proprio di L'Aquila.Sono stati giorni un pò pesanti,anche a livello psicologico.I sintomi vanno e vengono,a distanza di qualche settimana,e mi durano un pò di giorni.Infatti avrei dovuto farmi prescrivere una risonanza dal mio medico,ma non è stato reso possibile a causa di questa situazione.Sono molto preoccupata,e di certo questo stato non mi aiuta ad affrontare gli altri problemi.
Non ho fatto nessuna terapia,a parte degli antibiotici per la cistite e la candida,una settimana fa.
La ringrazio di nuovo.
Laura

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Cara Laura,
è inutile dirle che le sono solidale e vicino in questo momento così difficile. Questa situazione ha sicuramente acuito i suoi problemi. Le consiglio di effettuare, quando sarà possibile (non c'è urgenza) la RM che potrebbe, qualora fosse negativa, come penso e spero, tranquillizzarla. A quel punto sarebbe opportuno iniziare una blanda terapia ansiolitica.
Augurandole i migliori auguri la saluto con cordialità
Dr. Antonio Ferraloro