D-dimero altissimo

Buongiorno, scrivo per mia madre, 71 anni affetta da encefalopatia vascolare cronica.
La scorsa settimana le analisi del sangue hanno mostrato il D-dimero a 900, allora il medico di base ha richiesto altri esami:
Fibrinogeno......284
I.N.R.................1.00
P.T.T..................23,30
D-dimero...........2978.
Come può vedere il d-dimero è ancor di più aumentato mentre la coagulazione sebra nella norma.
La mia domanda è questa:
Questo valore così alto può dipendere dalla terapia che mia madre assume da circa 6 mesi, e precisamente:
1. Esomeprazolo 20 mg.
2. Escitalopram 10 mg.
3. Cardioaspirina 100 mg.
4. Depakin 500 mg.
5. Rivastigmina 4,6 mg cerotto

Non ho modo di sentire il medico di base nei prossimi giorni, secondo Lei cosa mi consiglia di fare?
La ringrazio per l'attenzione
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,1k 2k 23
Gentile Utente,

il D-dimero è un prodotto di degradazione di un trombo ed è su questo versante che bisogna indagare.
Anche un'insufficienza renale può causare un aumento del D-dimero.
La Mamma è asintomatica?
Le consiglio di rivolgersi ad un P.S.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore per la tempestiva risposta.
No, mia madre non manifesta sintomi particolari, a parte i soliti dolori reumatici che lamenta sempre.
Cosa intende con degradazione di un trombo?
La causa potrebbe essere il fatto che, da quando prende la terapia, dorme molto e quindi è poco attiva e molto allettata?
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,1k 2k 23
Gentile Utente,

l'allettamento può causare problematiche venose, per es. una trombosi venosa, ed è anche su questo che si dovrebbe indagare.
Il D-dimero può essere indice di un coagulo di sangue in qualche parte dell'organismo.
Pertanto il suo aumento va sempre indagato.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ma gli esami che ha fatto, cioè PT, PTT, INR, Fibrinogeno che risultano nella norma, non vanno ad escludere problemi di coaugulazione?
Grazie
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,1k 2k 23
Non sempre.

Dr. Antonio Ferraloro

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio