Utente
Buonasera. In 10 anni ho fatto solo 3 crisi di epilessia.. . Prima a 18 xk ho esagerato con Coca-Cola e redbull e caffè e sigarette e notti bianche.. . Dopo 2 settimane ricoverato in neurologia, sono uscito senza prendere alcune medicine, e 2 anni sono stato tranquillo senza nessun disturbo, vita normale. Dopo 2 anni ho iniziato di nuovo la vita noturna, questa volta pure con alcol e così ho fatto un altra crisi. Il medico mi ha prescritto di prendere lamictal e rivotril gocce. Come che non sono andato a fare più le viste e le comprese lamictal li prendevo dopo la mia testa, per un tempo di 5 anni, a un certo punto, solo per 2 giorni ho diminuito il dosaggio e il terzo giorno ho smesso di prendere lamictal pensando che andrà tutto bene, invece no, tutto questo è stato seguito di una crisi.. 3 anni fa.. . Adesso, da 3 anni prendo 1 compresa lamictal, la mattina, di 200 mg, non ho avuto neanche una crisi, nonostante non ho fatto una vita regolare, ma neanche esagerato con l'alcol, la droga mai toccato, solo sigarette ogni tanto. Altro ieri ho fatto di nuovo EEG, e prima volta nei ultimi 3 anni che è uscito modeste anomalie bioelettriche diffuse aspecifiche. Io lo stesso faccio fatica a addormentarmi, sentendo fischi nei orecchi, nella testa, mi sento quasi sempre sotto l'acqua, un grande fastidio mi da qualsiasi tipo di luce, ogni tanto, specialmente dopo qualche sera che esco anche se non esagero a bere, perdo la memoria temporeneamente. Praticamente, EEG, esce bene, come esame, però io non mi sento bene.. Ho fatto pure l'esame di lamotrigina per vedere il dosaggio del lamotrigina. (c'è da dire che nessun medico non mi ha prescritto 200 mg di lamictal al giorno.. Questo dosaggio giusto lo trovato io, dopo quasi un anno di prove, in cui ho aumentato dosaggio e ho iniziato a sentirmi bene). Quindi, volevo chiedere al dottore, dovrei provare a non bere caffè, né alcol, né sigarette, non fare tardi la sera visto che la mattina alle 6 sto sveglio per il lavoro, praticamente devo fare una vita da prete per sentirmi bene, normale,?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

le Sue problematiche consigliano di fare una vita più regolare, senza abusi e senza perdita di sonno, quest’ultima infatti, unitamente agli alcolici e allo stress psicofisico, è tra i fattori scatenanti più frequenti.
Un’altra cosa che devo dire è farsi seguire da un epilettologo e non praticare il "fai da te" in una condizione delicata come l'epilessia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro