Utente
Buongiorno,
sono in attesa che passi l'emergenza virus per prenotare una visita neurologica.

Nel frattempo, vorrei chiedere un parere in merito ad un disturbo che è iniziato ad ottobre scorso.

Tutto è iniziato con un formicolio e intorpidimento nella parte superiore del piede e un dolore a metà tra ginocchio e tallone, nella parte interna della gamba.

Un po' alla volta, l'intorpidimento si è associato al dolore muscolare ed è salito verso la gamba, soprattutto polpaccio, interno coscia e natica, ma anche il resto della gamba.

Mi sono accorta inoltre che, stando seduta su qualcosa di morbido, ad esempio il divano, sentivo e sento la sensazione di avere l'osso destro che appoggia in maniera più sporgente rispetto all'altro, mentre stando seduta su una sedia rigida, non ho la stessa sensazione.

Verso gennaio, il disturbo alla gamba destra è passato anche alla sinistra, ma in maniera meno fastidiosa.

I sintomi sono in continua variazione, a volte il disturbo è molto accentuato, altre meno.

Sento molto fastidio, talvolta dolore, ai muscoli delle cosce e un intorpidimento variabile, sia come intensità che come localizzazione.

Comunque sempre e solo le gambe, i muscoli in particolare, ma anche qualche dolore nella parte superiore dei piedi, con intorpidimento soprattutto al piede destro e verso il ginocchio.

La notte riesco a dormire abbastanza bene, ogni tanto sento delle piccole scosse sotto il piede ma in genere stare distesa mi dà sollievo.

Finora non ho mai sofferto di mal di schiena, talvolta soffro di mal di testa muscolotensivo.

Sono stata quindi da un ortopedico che mi ha prescritto una RM cervicale e lombare, RX bacino e esami per reumatismi.

La RM non ha riportato particolari problemi, così come la RX, come confermato dal medico in fase di visita di controllo.

La VES è negativa, PCR negativa, Fattore Reumatoide negativo, ANA negativi, ENA negativi.

Mi ha consigliato quindi una elettromiografia agli arti inferiori che tuttavia, purtroppo o per fortuna, è risultata nella norma.

Essendo celiaca, una volta all'anno effettuo gli esami del sangue e, un anno fa, siccome avevo già qualche dolore ai muscoli delle gambe, soprattutto le cosce, il medico di base mi ha fatto misurare il CPK, che però è risultato nella norma.

A questo punto, l'ortopedico mi ha indirizzata verso una visita neurologica, ma nel frattempo è arrivato il virus e, abitando in Veneto, sto attendendo che passi la fase di emergenza.

Ho pensato che possa essere stress ma come mai solo le gambe e soprattutto la destra?

Specifico inoltre che non ho mai perso la sensibilità al caldo/freddo o a stimoli dolorosi.

Ringrazio quindi se qualcuno vorrà darmi un parere, a questo punto mi basterebbe anche solo avere un'idea del tipo di malattia, poi si vedrà.

Grazie, saluti.

[#1]  
Dr. Daniele Orsucci

24% attività
8% attualità
8% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2020
Buongiorno, con tutti gli esami negativi è più probabile uva fibromialgia, sentirei un reumatologo più che un neurologo.
Dott. Daniele Orsucci
Neurologo - Esperto Elaborazione Diete
Disponibile per visite on-line (orsuccid@gmail.com)

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta.
Pensavo di aver escluso problemi reumatici avendo gli esami negativi ma seguirò comunque il suo consiglio, virus permettendo.
Un'ultima domanda, secondo lei posso escludere che si tratti di un'eventuale forma di sclerosi multipla?
Grazie di nuovo.
Saluti.

[#3]  
Dr. Daniele Orsucci

24% attività
8% attualità
8% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2020
Non vedo alcun motivo per cui si debba pensare alla SM
Dott. Daniele Orsucci
Neurologo - Esperto Elaborazione Diete
Disponibile per visite on-line (orsuccid@gmail.com)