Problema visivo

Buonasera.
Ho davvero bisogno di un aiuto.
Perché ho paura che i sintomi che ho siano dovuti a tumori al cervello.
Ormai piango solo all'idea.
Dopo una corsa al parco al sera mi sono accorto che ammiccando l'occhio destro vedevo alla periferia come un alone simile a quando si osserva una luce forte e poi si distoglie lo sguardo.
Sempre ammiccando lo sguardo e guardando in varie posizioni riesco a dirigere questo alone a destra, a sinistra, sopra e sotto.
Anche premendo sotto la ciglia inferiore riesco a evocare questa macchia.
Per ogni ammiccamento ce l'immagine.
L'immagine dura un attimo, ma ammiccando ripetutamente si mantiene sempre viva.
Anche muovendo gli occhi in direzione laterale e addirittura muovendo il capo si vede questa cosa.
Di giorno è trasparente, nei posti chiusi con illuminazione si vede brunastra e la sera invece si vede trasparente. Sembra quasi una formina in trasparenza che poi riprende
Sono andato dall'oculista che mi ha fatto la visita cin fondo oculare, ecografia bulbare tutto ok.
Disco ottico ok, macula ok.
Mi ha detto che ho una lieve degenerazione vitreale e un area brunastra con aree biancastre all interno per sospetto pars planite, ma il secondo oculista incontrato invece afferma che è nulla di che.
Entrambi però mi dicono essere colpa del vitreo.
Ma il vitreo è solo poco disomogeneo e la retina è il resto ok.
Questo mi fa pensare allora che sia un danno al cervello.
Sto sprofondando nella più totale depressione.
È un area circolare sempre la stessa forma, che girova nel campo visivo in ammiccamento, se muovo lo sguardo e anche premendo sotto l'occhio. L'immagine fissando una parte lontana appare più grande andando addosso al muro diventa piccola
Si accende sempre lei.
Vorrei chiedere per favore è una cosa neurologica?
Grazie
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Buongiorno
ha avuto pareri convergenti di degenerazione del corpo vitreale.

Cio' nonostante scrive "...ho paura che i sintomi che ho siano dovuti ad un tumore al cervello...".

Pertanto per fornire una risposta ai suoi dubbi sarà sufficiente sossoporsi a RM Encefalo.

Cordialmente

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta. Ho eseguito una RM encefalo a maggio ed era negativa. Mi sono recato per scrupolo in visita neurologica venerdì 20 novembre. La dottoressa mi ha fatto un completo esame obbiettivo e non ha trovato nessun deficit. Mi diceva inoltre che la sintomatologia che presento non ha mai visto nulla di simile in ambito neurologico. Mi dice essere un problema oculistico di origine vitreale o infiammatoria.
Vedo muovendo lateralmente l'occhio destro il formarsi di un area disomogenea a forma ovale che si muove dall 'alto verso il basso spostando lo sguardo da su a giù e sul piano orizzontale muovendo gli occhio sul piano orizzontale oppure muovendo la testa. Questa area disomogenea trasparente viene anche evocata nella sua forma andando a sollecitare con dei spostamenti molto lieve con le dita la palbebra inferiore. Quest'area in ammiccamento però si illumina nella durata dell'ammiccamento per poi scomparire. Continuiamo ad ammiccare ripetutamente e contemporaneamente volgendo lo sguardo , la riesco a far muovere nel campo visivo. Questa area assume colorazione scure (blu-grigio) in ambienti illuminati artificialmente su pareti chiare, all'esterno in ambiente alla luce del sole è trasparente, in ambienti non illuminati è trasparente. Come se assumesse la colorazione in base all'ambiente che la circonda. Non ha una durata nel tempo perché quest'area di disomogeneità è presente tutto il giorno basta voltare lo sguardo.
Questo in neurologia è un sintomo oppure come diceva la sua collega non ha caratteristiche neurologiche? Grazie
[#3]
dopo
Utente
Utente
Lei scrive

Pertanto per fornire una risposta ai suoi dubbi sarà sufficiente sossoporsi a RM Encefalo.

Si perché no. Magari già che ci sto mi sottoposto ad una gastroscopia mentre mi faccio una passeggiata per la radiologia.
La medicina è una cosa seria e gli esami diagnostici non sono una curiosità ma sono esami seri che nascono da accertamenti seri.
Usare esami diagnostici di secondo livello perché uno di deve levare i dubbi....
Ma siamo sicuri che qui ci sono medici professionisti?
La medicina è una cosa seria. Invece di giocare su internet dovrebbe essere più serio nella realtà.
MEDICITALIA nasce per informazione mediche e per aiutare e indirizzare le persone. Medicitalia dovrebbe bannare gente così perché non serve a nulla se non a burlarsi degli utenti che chiedono indicazioni. Perché abbiamo paure e pensieri che spesso non ci fanno stare sereni con noi e con i nostri cari e non si dovrebbe permettere di avere risposte STUPIDE come le sue. Abbia rispetto per l'uomo e la prima cosa che ci insegnano a medicina
[#4]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Personalmente ho letto e riletto la sua ultima replica rimanendone assolutamente sconcertato.

Lei scrive "...Ma siamo sicuri che qui ci sono medici professionisti?
La medicina è una cosa seria. Invece di giocare su internet dovrebbe essere più serio nella realtà..." ed inoltre "...Medicitalia dovrebbe bannare (non conosco il termine ma valutato il contesto suppongo non sia nulla di cortese) gente così perché non serve a nulla se non a burlarsi degli utenti che chiedono indicazioni..." ed inoltre "...non si dovrebbe permettere di avere risposte STUPIDE come le sue..".

Premesso che non comprendo perchè sia stato così offensivo nei miei confronti e nei confronti del Colleghi di Medicitalia (vedi la frase "...Ma siamo sicuri che qui ci sono medici professionisti?...).

Le rispondo quanto segue.
Il suo primo intervento esordisce con la frase "...Ho davvero bisogno di un aiuto.
Perché ho paura che i sintomi che ho siano dovuti a tumori al cervello.
Ormai piango solo all'idea...".

Pertanto cosa sta chiedendo? Una conferma o una disconferma circa la possibile presenza di una neoplasia encefalica o meno. Corretto oppure NO?

Già visitato da due Oftalmologi e sottoposto ad accertamenti strumentali ottiene due pareri concordi ossia di degenerazione del corpo vitreo.

Nulla aveva accennato circa la RM Encefalo eseguita nel maggio 2020 ossia oramai sei mesi or sono.

Nulla aveva accennato circa la recentissima Visita Neurologica circa la quale leggo "...Mi sono recato per scrupolo in visita neurologica venerdì 20 novembre. La dottoressa mi ha fatto un completo esame obbiettivo e non ha trovato nessun deficit. Mi diceva inoltre che la sintomatologia che presento non ha mai visto nulla di simile in ambito neurologico. Mi dice essere un problema oculistico di origine vitreale o infiammatoria...".

Allora chiariamo una cosa.

Innanzi tutto come si permettere di offendere un professionista in particolare (ovvero me) ed altri professionisti di Medicitalia (Ma siamo sicuri che qui ci sono medici professionisti?) ??

Ieri non ho risposto poichè molto turbato ed ho lasciato trascorrere almeno 24 ore.

Questa mattina ho consultato il mio Avvocato il quale mi dice che potrei denunciarla per "Diffamazione", reato penale.

Il senso razionale della mia risposta ossia "...ha avuto pareri convergenti di degenerazione del corpo vitreale.
Cio' nonostante scrive "...ho paura che i sintomi che ho siano dovuti ad un tumore al cervello...".
Pertanto per fornire una risposta ai suoi dubbi sarà sufficiente sottoporsi a RM Encefalo" è risposta rappresenta la più lineare, semplece e pragmatica che le si potesse fornire... ciò in particolare nel contesto di un "consulto a distanza" che in quanto tale non può sostituirsi ad una Visita Specialistica effettuata di persona.

Lei di Visite Specialistiche effettuate di persona ne ha fatte tre di cui due Oftalmologiche ed una Neurologica.
I Colleghi la hanno potuta visitare mentre io ho solo potuto leggere i disturbi che riferisce.
Mi sembra ci sia una evidente differenza.

Circa il senso razionale della mia risposta va detto come la diagnostica per immagini neurologica per quel che concerne il Sistema Nervoso ed in particolare l'Encefalo vede quale golden standard degli accertamenti proprio la RM Encefalo, con o senza mezzo di contrasto a giudizio del Medico Radiologo.
Nel dubbio della interpretazione delle neuroimmagini lo step successivo concernerebbe la Medicina Nucleare ovvero un esame PET-TC.
Ciò tanto più nell'ipotesi di una "neoplasia cerebrale".

Non so se sia concorde con quanto ho scritto... ma alla fine ognuno può rimanere della propria opinione.

Quel che sarebbe indicato sarebbero delle "scuse".

Ciò a fronte delle sue offese verso la mia la persona e verso gli altri colleghi ossia quelli classificati come "...Ma siamo sicuri che qui ci sono medici professionisti?..." che spendono gratuitamente il loro tempo libero, e all'epoca del Covid-19 non c'è tanto tempo libero, dopo otto ore di lavoro in Ospedale.
C'è solo molta stanchezza ed una diminuita tolleranza alle offese immotivate.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa