Utente cancellato
Gentili dottori, sono molto preoccupata per mio figlio di nove mesi (compiuti lo scorso 28 marzo). Il bambino non si volta quasi mai se chiamato per nome e non mi sembra sostenere lo sguardo molto a lungo. Non imita i nostri gesti, non fa ciao ciao con la manina, non batte le mani. Quando siamo fuori casa è tranquillo e ci mette molte ore a cominciare ad interagire con persone a lui non familiari come me, il padre e il fratello. Ha iniziato a lallare e a sorridere molto presto (sorrisi sin dalle prime settimane di vita, lallazione dai quattro mesi circa). Sta seduto da solo, gattona. Si alza e si rimette seduto da solo, reggendosi su un sostegno sta ritto. Gioca con peluche e cosine varie ma non me li tende, non me li mostra anche se ultimamente ho visto che quando glieli offro si volta a guardarmi prima di prenderli, lo stesso quando incontra persone estranee, prima le guarda in viso poi si volta verso di me. Se gli indichiamo qualcosa la guarda ma per poco per poi magari volgere la propria attenzione ad altro (le luci per esempio). Ho notato anche che gratta tutte le superfici. Mangia volentieri, dorme tutta la notte, ama essere preso in braccio e tende le mani quando capisce che stiamo per farlo. Ride tanto col fratello se sollecitato ma non prende mai l'iniziativa. E' interessato al gioco del cucù. Secondo voi quello che vi ho descritto rientra nella norma? E' normale che il bambino non si volti praticamente mai se chiamato per nome? C'è qualcosa in quello che ho descritto che possa far pensare a un rischio di sviluppare autismo in futuro?

[#1] dopo  
Dr. Adelia Lucattini

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
I genitori sono sempre i più attenti osservatori ed esperti dei loro figli.

Diversi studiosi e autori hanno dato delle e indicazioni dei "parametri" per la vaultazione precoce dell' autismo, tra questi S.I. Greenspan, S.I. in "Building Healthy Minds" (1999) edito da Perseus Books; P.A. Filipek, P.A. ed altri in "Practice parameter in Screening and Diagnosis of autism" pubblicato in Neurology n. 55, pg 468-79 (2000).
Riportiamo alcuni di questi segnali e parametri che possono essere utili per orientarsi: "nessun grosso sorriso o altra espressione di allegria o di gioia dai sei mesi in poi, nessun suono o sorriso o altra espressione del viso di ritorno alla vostra dai nove mesi in poi, nessuna vocalizzazione dai 12 mesi in poi, nessun gesto di risposta come indicare, mostrare, allungarsi o fare piccoli cenni con la mano dai 12 mesi in poi, nessuna parola dai 16 mesi in poi".

Qualora il vostro bambino mostrasse questi comportamenti, sarebbe opportuno consultare il vostro pediatra e valutare assieme a lui l'opportunità di un'ulteriore approfondimento attraverso una visita specialista con un neuropsichiatra infantile.
Dr. Adelia Lucattini.
Psichiatra Psicoterapeuta.
Psicoanalista Ordinario SPI-IPA.Esperta in bambini e adolescenti.Depressione-Disturbi dell'umore.