Utente 474XXX
la mia bambina di 2 anni e mezzo di punto e in bianco da 1 mese si mangia le unghie delle mani.
lei è brillante andava al nido fino a giugno ,va daccordo con tutti,sta bene,si diverte..... una bambina come se ne vedono tante.
Naturalmente non serve a niente scoraggiarla,ma che si fà?Visto che è piccola.
Grazie mille per le vs risposte

[#1] dopo  
389412

Cancellato nel 2016
Se non vi sono altri segnali di disagio, non vi darei eccessiva importanza... una cattiva abitudine, che si può perdere con liquidi e smalti ad hoc (anche in farmacia)

[#2] dopo  
Utente 474XXX

Grazie per la sua cortese risposta,mi scuso per il ritardo ma i soliti problemi di computer......
Abbiamo già provato con lo smalto ma senza successo,
lasciamo perdere?
Vediamo con l'inizio dell'asilo come va?
Sinceramente un pò mi preoccupa perchè è così piccola.....

[#3] dopo  
389412

Cancellato nel 2016
Mi pare che sia sinceramente preoccupato... Cercherò di essere più preciso, anche se questo comporterà qualche dubbio in più !
Il mangiarsi le unghie è un atto automatico (non richiede la consapevolezza dell'atto in sè) ma è rivelatore di una pulsione a livello inconscio, di cui sta a noi cercare di comprendere le cause.
Normalmente il livello di ansia nei bambini molto piccoli è ben compensato dagli affetti e dall'equilibrio generale delle relazioni in famiglia.Quando l'ansia aumenta, meccanismi di compensazione entrano in gioco e hanno la finalità di abbassare appunto il livello di ansia.L'onicofagia ha normalmente questa funzione, ma con il tempo può perdere il suo significato originario, per diventare una abitudine.
Quindi non è detto che ogni volta che il bambino si mangia le unghie stia esprimendo una sofferenza o un disagio, originariamente quando si è instaurato, probabilmente si, ma poi perde in parte la valenza "terapeutica".
Nel suo caso specifico bisognerebbe cercare di capire che cosa ha inizialmente reso più ansiosa la bambina, tanto da indurla a mangiarsi le unghie.
Data l'età non è affatto facile capire cosa sia stato, anche perchè la piccola non è ancora in grado di verbalizzare stati d'animo.
Quindi ? Vale la risposta già data, più vi preoccupate e più la bambina ne risente negativamente. Con tranquillità, senza forzature, scoraggiatela e quando succede attirate la sua attenzione, con giochi e qualche coccola.