Utente 280XXX
Salve, mio figlio di 2 anni e 4 mesi è capitato 2 o3 volte di lamentarsi per mal di testa senza ne pianti e ne altri sintomi.. mi dice solo mamma male testa e così finisce. Cosa potrebbe essere? Premetto che guarda molta tv grazie anticipatamente per la risposta

[#1] dopo  
Dr. Rosamaria Bruni

24% attività
12% attualità
16% socialità
ANDORRA (AD)
SPAGNA (ES)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
SALVE SIGNORA,
quanto tempo passa il bambino davanti la tv?
provi a ridurre i tempi , e controlli i risultati.
non e' da escludere che la stimolazione eccessiva possa provocare dolore di testa.
mi faccia sapere
Dr.ssa RosaMaria Bruni
Neuropsichiatra Infantile

[#2] dopo  
Utente 280XXX

A mio dispiacere perché so che è molto sbagliato devo ammettere che trascorre tante ore a guardare i cartoni mentre gioca, mangia.ho notato anche che ha un po l occhio strabismo c è correlazione?

[#3] dopo  
Dr. Rosamaria Bruni

24% attività
12% attualità
16% socialità
ANDORRA (AD)
SPAGNA (ES)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Potrebbe, non sarebbe inopportuno fare un esame della vista con un optometrista.
Dr.ssa RosaMaria Bruni
Neuropsichiatra Infantile

[#4] dopo  
Utente 280XXX

Dottoressa quindi un oculista non va bene? Perché già avevo prenotato una visita...mi devo preoccupare o si risolve, anche perché non lo vedo sofferentw nel senso che quando si è lamentato non ha mai pianto, ho solo notato che quando si lamenta tocca sempre lo tesso punto piu o meno nella parte superiore a sinistra della testa.mangia , gioca e dorme tranquillamente come sempre.grazie per la risposta

[#5] dopo  
Dr. Adelia Lucattini

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Il male di testa nei bambini può avere origini diverse.
È senz'altro importante che Lei abbia con sensibilità e attenzione notato che il suo bambino trascorra diverse ore davanti alla televisione.
Dal momento che ha notato un leggero strabismo potrebbe essere utile anche una visita di controllo oculistica.
Concordo pienamente con la Dott.ssa Bruni che una stimolazione eccessiva possa essere un eventuale un fattore scatenante.
D'altro canto alcuni bambini sono più sensibili di altri a stimoli visivi o acustici, alla perdita di sonno o ad alcuni cibi che contengono o liberano ammine, talvolta (benché più raramente) anche difficoltà emotive possono scatenare mal di testa, di varia intensità e durata.
È da considerare anche se vi siano altri membri della famiglia che ne soffrano.
Qualora le crisi dovessero ripetersi o perdurare, sarebbe senz'altro opportuno che possiate consultare un neurologo o neuropsichiatra infantile, esperto di emicrania nei bambini.
Che l'origine sia da sovrastimolazione, correlata a fattori fisici transitori, elementi psicologici o con aspetti di familiarità, parlarne con un esperto sarà senz'altro di grande aiuto per il suo bambino e per Lei.

Dr. Adelia Lucattini.
Psichiatra Psicoterapeuta.
Psicoanalista Ordinario SPI-IPA.Esperta in bambini e adolescenti.Depressione-Disturbi dell'umore.

[#6] dopo  
Dr. Rosamaria Bruni

24% attività
12% attualità
16% socialità
ANDORRA (AD)
SPAGNA (ES)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
certamente ,..........sono daccordo con la eccellente spiegazione della dra Lucaattini
Dr.ssa RosaMaria Bruni
Neuropsichiatra Infantile

[#7] dopo  
Dr. Rosamaria Bruni

24% attività
12% attualità
16% socialità
ANDORRA (AD)
SPAGNA (ES)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Mi permetto di insistere sull ottometrista , cosa distinta dall oculista, in quanto si interessa di come il cervello riceve e elabora le immagini ricevute per via afferente.
Dr.ssa RosaMaria Bruni
Neuropsichiatra Infantile

[#8] dopo  
Utente 280XXX

Va bene dottoressa grazie mille per il vostro tempo. Cordialmente

[#9] dopo  
Dr. Rosamaria Bruni

24% attività
12% attualità
16% socialità
ANDORRA (AD)
SPAGNA (ES)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
signora,
l 'oculista si interessa della camera anteriore e le dira se vede bene o no , ma non lavora sulla interpretazione da parte del cerevello, l'ottometrista in particolare comportamentale , controlla come il cervello di suo figlio si adatta alle immagini che vede.
Un particolare , in genere oculista in caso di ambliopia o strabismo consiglia la benda, un ottometrista no, perchè significa
tappare emisferio opposto .

faccia la visiata oculistica e al completi con un ottometrista comportamentale.
Dr.ssa RosaMaria Bruni
Neuropsichiatra Infantile