Utente 193XXX
Egr. Dottori,

Leggevo sul web questo articolo circa eventuali benefici che bambini autistici potrebbero avere assumendo alcuni tipi di vitamine e minerali:

http://www.emergenzautismo.org/content/view/477/48/

Vorrei a tal proposito chiedere il Vs. Parere su quanto sostenuto da questo studio, e se, nel caso lo riteniate affidabile, poteste indicarmi il nome di un medico specializzato in questo tipo di terapia per bimbi autistici. In Campania sarebbe l'ideale ma anche in altre città d'Italia.

Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Adelia Lucattini

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Gli integratori sono consigliati dai pediatri che conoscano bene i bambini a cui li prescrivono, durante tutto il loro accrescimento insieme ad un'alimentazione equilibrata e idonea ad ogni fascia d'età.

L'uso di integratori specifici in patologie specifiche dell'accrescimento neuropsicomotorio sono indicati qualora fossero rilevati aspetti carenziali anch'essi specifici.

Gli integratori non sono sostanze "neutre", per cui devono essere assunti su indicazione e sotto controllo medico, ai dosaggi e per il periodo consigliato, qualunque età abbia il paziente.
Dr. Adelia Lucattini.
Psichiatra Psicoterapeuta.
Psicoanalista Ordinario SPI-IPA.Esperta in bambini e adolescenti.Depressione-Disturbi dell'umore.

[#2] dopo  
Utente 193XXX

Gent.ll Dott.ssa,
Innanzitutto grazie per la risposta. Mi rendo conto del fatto che prima di somministrare qualunque tipo di integratore sia necessario verificare prima una eventuale carenza vitaminica o minerale. Il motivo per cui ho postato la mia domanda risiede nel fatto che dallo studio che ho indicato sembrava chiaro che nel disturbo autistico ci fossero specifici deficit minerali e/o vitaminici il cui equilibrio, una volta ristabilito, ha apportato miglioramenti comportamentali come sostiene il suddetto studio. Quindi, in maniera forse poco chiara, chiedevo se qualcuno tra Voi professionisti fosse a conoscenza di casi di bambini con disturbo autistico che abbiano visto migliorare la propria qualità di vita seguendo questo percorso. Chiedevo altresì se fosse possibile avere un consiglio su uno specialista del settore nutriziinale/neuropsichiatrico esperto in questo tipo di terapia perché se di vera terapia si tratta ritengo, forse a torto, che un pediatra "generico" possa non essere bene informato su quali ricerche carenziali effettuare (sempre in relazione al tipo di disturbo) né su come e quanto realmente integrare. Ad esempio nel link che ho citato si parla di "errori nella dieta senza glutine e caseina" facendo pensare che eliminare queste due sostanze già di per sé apporti dei benefici. Lei mi può insegnare che sull'alimentazione ogni dottore ha un suo pensiero quindi non mi sento di affidarmi a qualcuno che non sia un profondo conoscitore del campo specifico. Mi può consigliare uno specialista italiano che possa aiutarmi? Oppure indicarmi quali eventuale carenze ricercare? Grazie anticipatamente per l'attenzione.