Utente 416XXX
Buongiorno,
5 anni fa ho avuto un incidente in macchina. Ho sbattuto violentemente la faccia contro la portiera laterale. Ho riportato un trauma cranico, una distorsione del setto nasale e due vertebre del collo schiacciate (causa colpo di frusta) con conseguente cervicale. Da allora, soffro di cervicale con conseguenti sbandamenti, mal di testa, nausea, mal di schiena, mal di collo e instabilità (a volte ho la sensazione che le gambe non mi reggano). Ho sempre utilizzato la pomata all'arnica, fatto fisioterapia per un anno e portato il collare morbido per mesi. L'arnica la uso sempre, raramente uso antidolorifici, proprio quando non resisto. Attualmente, il problema si è ripresentato. Ho il collo talmente rigido da non poterlo muovere. In più ho continui sbandamenti e mi muovo a fatica perchè mi sembra di stare sulle sabbie mobili. Ieri ho avuto un esame all'università e l'ho potuto sostenere per miracolo, avendo giramenti di testa e nausea. Oggi è ancora peggio. Non riesco ad alzarmi dal letto, ho il collo rigidissimo e mi sembra che giri tutto attorno a me. In più, ho forte nausea. Cosa posso fare per far si che mi passi questo forte attacco di cervicale? Chi posso contattare?
Grazie. Cordiali Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Adelia Lucattini

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Dopo un trauma cervicale e facciale è opportuno sottoporsi a controlli periodici con l'ortopedico e il fisiatra.
Qualunque terapia farmacologica o riabilitazione è necessario sia prescritta e controllata dal medico che possa fornire indicazioni precise al/alla fisioterapista impostando i trattamenti più idonei.

Non va sottovalutato però l'aspetto psicologico. Ogni trauma fisico comporta anche un trauma psicologico poiché una ferita nel corpo rende più insicuri e vulnerabili, per periodi variabili, a seconda dell'entita del trauma e dello stato psicologico della persona, personalità base e stato di quel momento.

Talvolta un supporto psicologico anche breve (psicoanalisi focale, cioè incentrata sul problema, in 12 incontri), può essere di grande aiuto nel ridurre l'ansia e avere costanza nei trattamenti necessari, indicati dagli altri specialisti.
Dr. Adelia Lucattini.
Psichiatra Psicoterapeuta.
Psicoanalista Ordinario SPI-IPA.Esperta in bambini e adolescenti.Depressione-Disturbi dell'umore.