Utente 493XXX
Salve mi rivolgo a voi per un problema avvenuto circa 3 mesi fa,
ma torniamo un attimo indietro nel tempo voglio parlarvi di cio' che ero e di come era fatta la mia vita.
Sono sempre stata una ragazza solare, con tanta voglia di fare tante passioni ed avevo una vita perfetta. Suonavo e studiavo canto , facevo parte di una band insomma facevo un po' di cose nel tempo libero.
Tutto è cambiato il 17 Febbraio da allora la mia vita è diventata un incubo.
Mi trovavo sulla neve con alcuni ragazzi, durante il pomeriggio ho avuto qualche crisi di pianto perchè mi sentivo trascurata da quello che è il mio ex ragazzo attualmente,ma niente di anormale fin quando all'ora di andare a letto ho cominciato a dire al mio ragazzo "Voglio morire,non mi meriti,sono brutta e non merito di vivere" volevo scappare da li era la prima volta che vedevo la neve così da vicino e mi faceva anche un po' paura. Ho iniziato a piangere e tremare a letto senza calmarmi,vomitavo e cosi e stato per il giorno successivo .Mi sono ossessionata dai nei e ripetevo insistentemente di voler morire ,senza più dormire mangiando e vomitando. Il primo soccorso è stato la somministrazione di tranquirit ma avendo scarsi risultati(infatti ho dormito solo per due ore)Con mio padre decidemmo di partire per una visita più accurata a Ferrara dove lavora mia madre. Qui una neuropsichiatra mi prescrisse prima gocce di pineans che non ebbero effetto dopo un po' di giorni ho iniziato a prendere il risperdal che ho sospeso subito dopo... Ho iniziato quindi a prendere la sera Tavor e la mattina 10mg di Abilify che però mi ha dato tutti gli effetti collaterali e la tendenza al suicidio era aumentata infatti se prima era solo un pensiero adesso era un gesto che volevo compiere. Attualmente ho cambiato Neuropsichiatra e mi sto facendo seguire da una psicologa 2 volte alla settimana mi sento poco meglio anche se ho delle forti crisi di pianto e temo di non farcela a riavere la vita che avevo prima . Attualmente prendo la sera Mutabon Mite e la mattina Efexor e 2,5 di Abilify. Ho ansia e voglia di non fare nulla,le spalle rigide sudore alle estremità e senso di confusione. Il pensiero del suicidio persiste ancora perchè vedo cambiati i miei tratti fisici ma anche perchè penso che non tornerò più ad essere felice visto che non provo più gioia.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Da quanto tempo sta assumendo la terapia attuale?
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-