Utente 155XXX
Salve dottori,
chiedo un consulto a nome di mio marito che ha 46 anni e che da 11 fa uso di paroxetina 20/30 mg. per problemi di depressione-ansiosa. Quest'anno è stata un'annata molto stressante perché a marzo ha dovuto operarsi per una ciste alla mandibola sinistra in anestesia totale. Soltanto 15 giorni fa ha dovuto sottoporsi ad un nuovo intervento sempre alla mandibola sx per delle complicazioni che sono sorte durante l'estate. Sembrava che tutto fosse andato bene ma alcuni giorni fa si è alzato di fretta dal letto per rispondere al telefono e poi è andato in bagno. Mentre stava urinando ha avuto un mancamento ed è caduto a terra senza perdere conoscenza(ha detto che ha avuto la sensazione che il sangue gli defluisse dalla testa ai piedi). Ora, forse per lo spavento,si sente spossato,non dorme bene e si sente la testa vuota come quando avverte l'insorgere della depressione ansiosa.Il medico di famiglia ha consigliato una RM alla testa e un Ecodoppler anche se ha sempre avuto il colesterolo basso. Una decina di anni fa si è sottoposto a un'altra risonanza magnetica dove si leggeva: "Si rileva una megacisterna magna con ipoplasia associata della porzione inferiore del verme cerbellare. Piccola cisti aracnoidea del polo temporale di sinistra. Regolari le cavità ventricolari. Gli spazi subaracnoidei della convessità cerebrale risultano leggermente più ampliati che di norma a questa età". Vorrei sapere se può esserci una qualche correlazione fra quanto è accaduto e le anestesie a cui è stato sottoposto e allo stress conseguente ai due interventi ravvicinati. Il senso di spossatezza e il senso di testa vuota che avverte in questo momento può essere collegato alla sua depressione ansiosa?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Eytan Raz

36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Di base e' possibile collegare l' episodio di lipotimia alla recente anestesia e al recente intervento chirurgico. Le consiglio di rivolgersi al Suo medico curante che le ha consigliato gli esami di cui sopra. Consiglierei anche di controllare la pressione e riguardare tutti i farmaci che sta usando. E' anche possibile che alla base ci sia uno stato d' ansia.
Dr. Eytan Raz