Utente 268XXX
buongiorno dottore sono un ragazzo di 26 anni e da tre soffro di forti dolori e bruciori al collo e trapezio sia a destra che a sinistra. Ho effettuato visita ortopedica e rmn cervicale risultata negativa. ho fatto molti trattamenti fisioterapici senza grandi risultati. ultimamente sono stato da un neurologo che che scrive rot maggiore prevalente a sinistra e rcp disordinato a sinistra
così mi dice di fare elettroencefalogramma risultato nella norma, rmn cervicale e dorsale che però non ho fatto visto che l'avevo fatta solo cervicale poco tempo fa, e rmn encefalo. Volevo chiederle di che natura potrebbero essere questi dolori, ho sempre pensato fossero di natura muscolare ma non passano anche con gli analgesici
da tre giorni assumo toradol e niente cambia come mai? sto aspettando l'esito della rmn encefalo è possibile che si possa trovare una risposta? la ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, ho letto con attenzione le sue altre richieste di consulto.
Faccio qui un riassunto della sua problematica relativa alle cervicalgie:

"piccolo dolore al collo appena sotto l’orecchio sinistro con senso di vertigine"
"un otorino che mi indirizza dal dentista per presunta sindrome di costen (se non sbaglio).
"Il dentista dice che è tutto a posto e mi fa mettere un apparecchio durante la notte per un lieve disturbo di masticazione"
"L'unica possibile causa secondo i dottori è la tensione nervosa e lo stress"

Spero di aver concentrato in modo efficace la sua problematica.

La sindrome di Costen, è meglio definita come DCCM ( Disordine Cervico Cranio Mandibolare ), e penso che l'otorino ci abbia visto giusto.
Si tratta di una sindrome di competenza odontostomatologica, e le sue cause possono essere traumatiche, oppure derivare da malocclusione, mancanza di denti, otturazioni o protesi dentarie eseguite male o da digrignamento dei denti ( bruxismo ).
Anche il dentista forse non ha sbagliato, probabilmente quando le parla di lieve malocclusione e bocca sostanzialmente a posto.

Ma il bruxismo è misurabile e frequente anche in persone con dentatura perfetta!

Lei ha postato la richiesta in diverse aree specialistiche, e io le rispondo in questa solo perchè è l'ultima in ordine cronologico, e la invito a riformulare il quesito in "gnatologia clinica", dove troverà altri colleghi che potranno metterle a disposizione la loro competenza.

Nel frattempo la invito ad un approfofondimento della tematica con gli articoli da me scritti sull'argomento sia sul mio sito www.malocclusione.it sia su questo portale http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1363-bruxismo-diagnosi-terapia.html

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)