Utente 220XXX
Buongiorno,
mi rendo conto della difficolta' di un giudizio via internet, ma vorrei avere qualche informazione in piu.

Ho perso 10 anni fa mia mamma per sclerosi laterale amiotrofica.
E' stata ovviamente un'esperienza devastante di anni di malattia che mi ha lasciato abbastanza spaventata.

Il suo primo sintomo era "male al braccio", cui poi e' seguita atrofia dei muscoli e la diagnosi.

In famiglia a quanto noi sappiamo non ci sono stati altri casi di SLA, ma ho un po' l'incubo della possibile familiarita, nonostante io sappia che sono solo il 10% dei casi.

Da circa una decina di giorni ho problemi ad un braccio / avambraccio mano.
Devo dire che ho subito un trauma cadendo il cui risultato e' stato distorsione ad un ginocchio e stampelle.
Credo che la caduta e le stampelle possano influire sul mio attuale fastidio al braccio.

Sto cercando di prenotare una visita da un fisioterapista (sono residente all'estero) per valutare la situazione.

Mi rendo conto che non ci sono sintomi evidenti ma mi chiedo se sia in qualche modo consigliata una visita specialistica?

Mi era successa la stessa cosa circa 5 o 6 anni fa e avevo fatto visite neurologiche (ero in panico allora) tutte risultate negative.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Stella

32% attività
4% attualità
16% socialità
PADERNO DUGNANO (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Buongiorno,
anche se non è possibile un esane obiettivo diretto, forse è possibile dare maggiori informazioni circa il dolore che avverte.
Innanzitutto la qualità del dolore (esempio: urente, trafittivo, gravativo, pulsante, a scosse ecc).
Che cosa aggrava il dolore o da sollievo.
La sensibilità nell'area dolente è conservata?
I movimenti dell'arto sono difficoltosi, l'arto sembra pesante?
I dolori muscolari propri della SLA sono dovuti alla fascicolazione ed all'ipertono muscolare e quindi sono abbastanza caratteristici.
Se Lei crede di darmi le informazioni richieste, io, credo, di poter rispondere alla sua domanda se è necessario rivolgersi ad un neurologo.

Cordiali saluti
Dr. luigi stella
Specialista in Anestesia e Rianimazione - Terapia del dolore.
www.dolore-e-sollievo.eu
info@sollievo.center

[#2] dopo  
Utente 220XXX

La ringrazio per la sua risposta.

Non ho spasmi ne' scosse.
In generale e' un fastidio che parte dalla scapola destra e arriva fino alla mano.
Mi fa male la pressione di alcuni punti sul braccio (circa sotto l'ascella e appena sopra il gomito).
Credo sia muscolare o tendine?

Ho sensibilita e non ci sono particolari posizioni che aggravino o diano sollievo.

Riesco a muovere normalmente l'arto anche se per questo dolore mi sembra di fare un po piu fatica (ma riesco a fare tutti i movimenti e azioni quotidiane senza problemi)

Mi ricordo delle fascicolazioni di mia mamma e ho avuto simil fascicolazioni anni fa, di base ansiosa pero.
Stavolta niente di tutto cio.
Sento tensione comunque a livello del collo.

Ho prenotato una visita da un fisioterapista a fine settimana per via del ginocchio e provero' a chiedere anche per questo problema.

Grazie mille per le informazioni che potra darmi!

[#3] dopo  
Dr. Luigi Stella

32% attività
4% attualità
16% socialità
PADERNO DUGNANO (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Buongiorno,
credo probabile che si tratti di un dolore tensivo legato all'ansia e in parte al trauma subito.
Penso che alcuni esercizi di rilassamento come il training autogeno possano giovarLe.
Lei stessa, ricordando il tipo di dolore che provava sua madre, ha escluso che si tratti di fascicolazioni.
Capisco che un'esperienza traumatizzante come quella di una SLA in un parente prossimo sia fortemente ansiogena e stressogena, ma, se puo, eviti di entrare nel circolo vizioso: ansia --> tensione muscolare --> ansia, perchè questo si trasformerebbe in fonte di dolore cronico.
Credo che Lei abbia tutti gli elementi conoscitivi per riconoscere i sintomi della SLA e questo dovrebbe ridurre la sua ansia di non riconoscere la malattia (che non è affatto detto che debba svilupparsi per familiarità).

Cordiali saluti
Dr. luigi stella
Specialista in Anestesia e Rianimazione - Terapia del dolore.
www.dolore-e-sollievo.eu
info@sollievo.center

[#4] dopo  
Utente 220XXX

La ringrazio per la risposta.
Si in effetti ammetto che qualunque dolore al braccio mi spaventi per questo motivo.

Al momento non sono in ansia ma credo il fatto di aver usato le stampelle e per piu tempo sul braccio destro (problema alla gamba destra) abbia creato un qualche fastidio.

Sentiro' cosa dice il fisioterapista, comunque la ringrazio molto per la risposta.
Purtroppo non ricordo esattamente il tipo di dolore che provava mia madre, ero giovane... ma di sicuro ricordo fascicolazione e lo sparire progressivo dei muscoli.

grazie ancora e buona giornata!