Utente 298XXX
Buongiorno,
è molto tempo purtroppo che ho un problema che non riesco a risolvere e sta peggiornado sempre di più.
Ho sempre e dico sempre dolore alla schiena,zona dorsale e ogni tanto (ma ormai sempre più spesso) mi capita la situazione che si è creata questa notte,ovvero, l'ennesimo episodio acuto,in piena notte mi sono
svegliato con una fitta alla schiena (sempre zona alta dorsale) che
velocemente mi si è irradiata nella zona dello sterno creandomi un
senso di oppressione toracica.
Ho fatto una risonanza magnetica e volevo chiedervi un parere.

Risonanza magnetica colonna toracica:

Immagini T1 e T2 pesate lungo i piani assiali e sagittali.

Non si rilevano alterazioni a carico dei metameri ossei.
Si evidenzia una rigidità del rachide con perdita della fisiologica cifosi.

A T6-T7 si evidenzia una protusione discale postero laterale dx.
Riduce il recesso laterale.

I rimanenti dischi intersomatici sono di normale morfologia e intensità.

Risonanza magnetica colonnalombosacrale:

Non si rilevano alterazioni a carico dei metameri ossei
Si rileva una rigidità del rachide con perdita della fisiologica lordosi.

A L5-S1 il disco protrude in posizione postero mediana.Impronta il legamento longitudinale.

i rimanenti dischi intersomatici sono di normale morfologia e intensità
I principali diametri del canale sono ridotti in modo congenito da L4 e S1.
Il midollo terminale è di normale morfologia e intensità

Cosa si evince?

Non riesco a spiegarmi dolori così acuti collegati schiena torace sterno....
Ho fatto la gastroscopia che ha evidenziato un cardias incontinente ma il gastroenterologo ha escluso che il problema nasca da li perchè il dolore alla schiena lo avverto sempre,stomaco pieno o stomaco vuoto....
Ho fatto anche una visita da un pneumologo che mi ha escluso cause pneumologiche.
Lo stesso specialista mi ha consigliato anche una risonanza al midollo dorsale con mezzo di contrasto.
Secondo voi è necessario?
Grazie per l'attenzione....

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Egr. signore

Il referto di RM evidenzia una protrusione del disco a livello dello spazio tra la 6a e la 7a vertebra toracica (dorsale) che, forse, potrebbe avere un ruolo nei sintomi riferiti.
Non vedrei, però, la utilità di una RM con contrasto se non vi sono sospetti per altra patologia del midollo spinale.
E i sospetti possono essere eventualmente considerati attraverso una accurata visita e non eseguendo esami a casaccio.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 298XXX

Buonasera dott.Migliaccio,
lLo stesso medico che mi aveva consigliato la risonanza con mezzo di contrasto al midollo dopo aver visto la rm che ho eseguito mi ha detto di non fare ulteriori esami perchè il problema appunto deriva dalla protusione discale in t6/t7.
Mi sono rivolto ad un fisiatra che mi ha confermato che il mio problema è di carattere posturale.,,,durante la visita ho semplicemente descritto i sintomi che le ho riferito nel mo intervento precedente,lei cosa ne pensa?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Non posso pensare molto, senza rendermi conto direttamente della Sua sintomatologia.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente 298XXX

Va bene,grazie lo stesso.