Utente 374XXX
Salve, mia nonna ha effettuato una RM e, inattesa della visita, vorremmo essere tranquillizzati su ciò che è stato descritto nel referto.

Cito testualmente il referto:
"l'esame è stato eseguito con tecnica SE, TSE FLAIR, DW1, secondo piani assiali, sagittali con sequenze T1 e T2 pesate.

Presenza di molteplici areole di alterato segnale iperintense nelle sequenze T2 pesate, in sede periventricolare e nel centro semiovale, da riferire a gliosi su base vascolare.
Si associano infarti lacunari dei nuclei della base.
Lo studio in diffusione non ha evidenziato aree di restrizione della diffusibilità delle molecole d'acqua.
Il SVS è in asse, lievemente dilatato.
Il IV ventricolo è in sede.
Di normale ampiezza appaiono gli spazi sub aracnoidei della volta e della base. "

Cosa sono in particolare questi infarti lacunari? C'è da preoccuparsi?

Ringrazio anticipatamente.

Daniele.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Aiello

36% attività
4% attualità
16% socialità
SCIACCA (AG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Gentile Utente,
il referto RM riportato descrive rilievi da imputare a verosimili esiti di piccole ischemie che probabilmente possono essere consoni all'età della Signora.
Peraltro non si rilevano segni di lesioni ischemiche recenti.
Per il resto nulla da segnalare.
Le suddette piccole ischemie possono essersi verificate in maniera subclinica, ovvero nel tempo e senza eventi clinici eclatanti.
Il quadro descritto è abbastanza frequente nei pazienti anziani.
Utile un consulto internistico ai fini di valutare e correggere ove possibile il rischio complessivo per malattie cardiovascolari.
Cordialità.
Dott. Alessandro Aiello
Dirigente Medico di Radiodiagnostica
U.O. Radiologia - Ospedale Giovanni Paolo II° - Sciacca (AG)