Utente 106XXX
Salve, spero di avere scelto la specializzazione giusta per la mia domanda.Sono una ragazza di 25 anni e 6 mesi fa ho avuto un incidente con colpo di frusta. fin da subito sono stata molto male, con cervicalgia, vertigini, nausee e dolori anche ai trapezi e spesso fitte tipo scosse al torace. Ho fatto una terapia di FANS, osteopatia, tecarterapia, laser nonchè visita neurologica risultata complessivamente positiva, se non note d'ansia che probabilmente hanno aggravato e prolungato i miei sintomi( 6 mesi in condizioni non di certo di benessere fisico mi hanno molto debilitatao anche psicologicamente, sia alla giuda della macchina che nella normale attività quotidiana.Vado dallo psicoterapeuta e piano piano miglioro).
fino a 8 giorni fa ero quindi molto migliorata, niente vertigini o nausee, solo rigidità al collo, alla nuca IN PARTICOLARE ALLA PARTE DX, partendo dalla scapola fino all'imserzione del trapezio nella testa(non so come definire la posizione, però nella parte dx della nuca)
improvvisamente mentre leggevo(da parecchi giorni perchè studio) ho fatto movimento di "scrocchiare"il collo: ho sentito due scrocchi fortissimi sopratttutto a dx e da allora di nuovo nausea e vertigi molto debilitant e rigidità al collo non solo a dx, ma più sopportabile e su tutta la nuca(di intensità minore del dolore precedente fisso a dx ma ora è diffuso in tutta la nuca). Cosi ho fatto una rsm non ancora fatta( solo rx il giorno del sinistro(lieve retileinizzazione del rachide, e altri dopo 2 mesi con completa retileinizzazione del rachide; nei due mesi quasi tutti dopo il sinistro ho portato il collare ortopedico)e sono comparse numerose protusioni c5 c6 c7 e D1..alcune comprimono sul midollo..però questo me lo ha detto il radiologo che ha fatto l'esame, tra 3 giorni mi arriva il referto vero e proprio.
Siccome sono molto preoccupata, vorrei chiedere: cosa è stato quello crocchio che mi ha cosi aggravata ulteriormente??le avevo già le protusioni non puo essere stato lo scrocchiarmi vero?
sono molto agitata, grazie mille per l'attenzione
Mimosa

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile Mimosa,
quando avrà il referto della RMN, ce lo trascriva, magari "postando" anche nella sezione neurochirurgia.
Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 106XXX

Gentile dottore,
la ringrazie per avermi risposto. Le scrivo per comunicarle l'esito del referto della mia RSM che è stato (fortunatamente)diverso da quello che mi avevano anticipato.Le preciso che l'anticipazione mi era stata fatta non da un medico ma dal tecnico radiologo responsabile della diagnostica, quindi probabilmente si era sbagliato. Questo è quanto ha scritto invece il medico che ha valutato i referti:
Indagine eseguita con sequenze TSE con immagini T! e T2 dipendenti.
A causa della dolorabilità rifetrita dalla Pz ad assumere la posizione supina, l'indagine viene condotta in decubito laterale dx e pertanto le immagini non appaiono di qualità ottimale stanti alcuni artefatti dovuti a tale postura.
Regolare il canale vertebrale
rettilineizzazione del tratto rachidel
non significative alterazioni morfostrutturali a livello discale e scheletrico.
il midollo spinale non evidenzia alterazioni dell'intensità di segnale

Questo è quanto diagnosticato. ho anche telefonato per riparlare con quel tecnico che dalle immagini aveva visto le"protuberanze" che aveva azzardato essere protusioni chiedendogli come mai erano sparite, come mai il dottore poi nn le menzionava e lui mi ha risposto che il medico ha reputato che non sono gravi e che non compromettono nulla; sarebbero degli spostamenti normalmente correlabili a quel colpo di frusta subito, da cui sono iniziati tutti i miei problemi. Sono felice di non avere ernie o altro quindi, tuttavia è possibile che la sola rettilineizzazione(che prima dell'incidente le ricordo non avevo e lo so di certo perchè ho avuto una lieve botta in testa con il casco e mi avevano fatto un rx cervicale dove era normalmente in lordosi)mi causi ancora fondamentalmente: rigidità a volte tale da non sostenere il capo, da dovermi standere per trovare un po di pace.Se non lo faccio iniziano nausee e lievi sbandamenti(ora ma nel giorni passati anche più forti).Quando passerà?Passerà vero?ora il mio ortopedico mi ha consigliato laser Yag e ginnestica posturale.
Vorrei solo sapere che passerà, perchè da quando sto così la mia vita è dimezzata per moltissimi aspetti, soprattutto per l'università e l'AUTONOMIA(guidare, correre,..)che mi sono accorta essere la cosa più bella che ho proprio ora che non ce l'ho più del tutto.
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signorina,
la lettura e la conseguente diagnosi radiologica è di competenza del medico e non del tecnico.
Detto questo, i Suoi sintomi sembrerebbero essere legati ai postumi dell'incidente e pertanto penso che la terapia consigliata dall'Ortopedico, per il momento,sia quella da seguire.
Cordialmente ed auguri
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente 106XXX

grazie dottor migliaccio.

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
risponde ringraziando della risposta dopo circa due mesi; ma come sta?
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#6] dopo  
Utente 106XXX

Gentile dottore, non sono stata bene tanto da stare seduta davanti al pc purtroppo, poichè costringe ad una posizione scorretta nonostante eventuali accorgimenti. mi accade spesso che dopo pochi minuti inizia rigidità al collo e nausea che poi mi porto dietro tutto il resto della giornata..comunque le racconto che dopo la rsm sostanzialmente negativa di cose importanti, ho fatto un ciclo di laser yag( ma il beneficio è stato poco e di breve durata) e ho iniziato l'osteopatia..ma ancora purtroppo non ho ripreso la mia normale attività quotidiana(studio, anche al pc!e sport!!)perchè i dolori sono diminuiti ma ancora presenti. O meglio si sono come stabilizzati sulla nuca e sulle spalle ed è come convivere ogni giorno con questa tensione, per questo evito di fare cose che me li aumentino. Proprio oggi vedrò un fisiatra, perchè la scorsa settimana ho avuto di nuovo una vertigine e sono andata dall'otorino il quale ha escluso problemi alle orecchie e mi ha indicato verso un fisiatra perchè ha detto che forse ho una compressione muscolare(mi ha sentito ilpolso com il braccio steso e poi sollevato..).lo stessoso otorino ha anche notato che ho dei problemi di masticazione(lo sapevo me lo aveva detto il dentista)e quindi anche un buona visita ai denti non guasterebbe!!insomma è come se questo incidente mi avesse risvegliato problemi che in parte avevo già(i denti e UN PO' di tensione alle spalle per via dello studio)ma con cui comunque convivevo.
Spero in questa altra erapia che sto per intraprendere, se lei ha consigli o altre indicazioni la ringrazio di fornirmeli.
Saluti

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
No al momento. Mi faccia sapere più in là gli effetti delle terapie intraprese.
Cordialità ed auguri
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#8] dopo  
Utente 106XXX

Buongiorno dottore, le scrivo per dirle che ho visto il fisiatra che ho scoperto lavorare con una fisioterapista la quale sarà poi lei a seguirmi bene, ossia dovrò intraorendere con lei un ciclo di 6 mesi di un certo metodo mezierès, una volta alla settimana.Il fisiatra mi ha velocemente visitata, (con le prove della penna vicino e lontano dagli occhi) e detto che il trauma dell'incidente non è stato grave e che ho l'articolazione della bocca rovinata e questo mi causa problemi e forse anche una malocclusione.Così stamattina sono andata dal mio dentista, che già tre anni fa mi aveva detto che dovevo togliere i denti del giudizio(inclusi e messi in orizzontale e forse mi toccavano anche un qualchenervetto) ma io per paura non lo avevo fatto; non avevo tanti problemi..ogni tanto qualche fitta alla tempia e qualche vertigine ma sopportabilissime. Ora che invece ho questi problemi ho chiesto al dentista se l'incidente potesse in qualchemodo avere accentuato un problema già presente ma abbastanza silente, non so magari "smuovendo qualcosa", scusi l'espressione. Lo avevo già chiesto su questo sito al dott. Tonlorensi il quale mi aveva risposto:
"Una cosa da escludere potrebbe essere la nevralgia del trigemino (scosse forti). Il precontatto dentale può dare problemi posturali ed il tamponamento attraverso il colpo di frusta può peggiorare una situazione silente. In questo caso si deveI ricorrere all'aiuto di un fisiatra o di un ortopedico."
il mio dentista invece ha detto di no, che è un altra cosa, che il dolore al collo non è correlato con i denti, che l'incidente non può avere influito. Lei cosa ne pensa? Io avevo già visto un ortopedico mesi fa e anche lui aveva notato i denti nelle lastre e detto che potevano esserci problemi posturali e quindi poi di dolore al rachide cervicale.
insomma ora mi opererò ai denti ma vorrei tanto sperare che questo migliorerà il mio quadro perchè sono davvero tanti mesi che ho dolore..se così non fosse spero nella terapia dalla fisioterapista, anche se non è un medico però.
grazie per la sua attenzione dottore, saluti