Utente 117XXX
Salve a tutti i dottori!mi scuso perché sarò poco chiara ma sono nella disperazione più totale. 3 anni fa accusavo intorpidimento e scarsa sensibilità alla gamba sx.il medico D base mi prescrisse radiografia alla schiena e risultò sciatica. Ora mi si è ripresentato lo stesso problema,ad entrambe le gambe. Sono entrata nel vortice della ipotetica sclerosi multipla. Ho fatto tac con contrasto, purtrpp mio marito Nn mi ha fatto vedere gli esiti perché sono molto ansiosa, so solo che sono stati trovati 2 spot negativi (Nn so cosa siano) e che devo fare risonanza encefalo midollo! Sono a pezzi..ho solo 32 anni e non sono una persona forte. Mio padre è morto di alzaimer a 64 anni. E io convivo con la paura di qst malattie ..

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

in base a quei pochi elementi che riferisce, è certamente indicata la RM encefalica e midollare con mezzo di contrasto.
Capisco la Sua preoccupazione ma ancora non ha nessuna diagnosi, aspetti l'esito della RM.

Dal titolo del consulto mi pare di capire che teme la SM, Le ricordo che esistono diverse forme cliniche, anche benigne.
Pertanto è possibile anche vivere una vita assolutamente normale.
Non si abbatta.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 117XXX

Buonasera dottore e grazie per la risposta. Domani ho la risonanza e sono terrorizzata dall esito. 9 mesi fa ho perso mio padre dopo 6 anni di alzaimer. Da un mese avverto qst pesantezza e sensibilità continua alle gambe e avendo letto su internet che potesse trattarsi di sm ho fatto la tac. Ed in effetti qlcs è uscito,bisogna vedere di cosa si tratta.. Lei crede che visti i sintomi si possa trattare di sclerosi o qlc altra patologia più lieve o più grave?! Mi rendo conto di poter sembrare paranoica e che senza un referto alla mano Nn si può pronunciare. Ma sono molto spaventata. Ringrazio comunque di avermi letta.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

è impossibile ipotizzare il Suo problema, aspetti prima l'esito della RM e se vuole può farmi sapere l'esito.
Un grosso in bocca al lupo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 117XXX

Buongiorno dottore. Il mio iter di esami è terminato ,sono stata ricoverata 5 gg in ospedale e curata con cortisone,appurato che sono affetta da sclerosi multipla. Nn scendo nei particolari tecnici perché nn sono in grado e sono ancora nuova in qst mondo. Da come ho capito ho 2 lesioni all encefalo e 7 al midollo. Sono in attesa di fare piano terapeutico ma sto valutando a chi affidarmi,C e chi mi ha consigliato tecfidera e chi L interferone. Sono ignorante in materia e sono solo terrorizzata dagli effetti collaterali e da cosa mi aspetta.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

si affidi tranquillamente ad un centro di riferimento per le malattie demielinizzanti, Le sapranno indicare la migliore opzione terapeutica per il Suo caso.
Non si demoralizzi e legga la mia risposta #1.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 117XXX

Gentilissimo dottore è proprio qst che mi preoccupa,il reparto di neurologia 2 di Gallarate dove sono stata ricoverata e che mi ha fatto la diagnosi mi consiglia terapia con tecfidera,ma io sono residente a Napoli quindi sono andata al cardarelli ed il neurologo con cuo dovrei fare piano terapeutico invece mi consiglia L interferone. Entrambi hanno effetti collaterali ma chissà qual è il male minore per me o la miglior cura.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

questo non posso saperlo a distanza, a questo proposito non è possibile darle nessuna indicazione da questa postazione.
Anche gli eventuali effetti collaterali sono molto individuali per cui variano da un soggetto all'altro.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro