Utente 875XXX
salve a tutti è la prima volta che scrivo in questo sito volevo chiedervi un parere e un consiglio mio padre di anni 72 circa un mese e mezzo fà ha avuto un pò di febbre che subito è passata ma ha iniziato ad accusare dei problemi alla vista che gli ha trovato 7 gradi in meno visto che era cosa strana il medico di base ci ha consigliato una tac ed un esame alle carotiei (non ricordo il termine esatto) comuncque non è uscito nulla, ma mio padre continuava a peggiorare ora si trova in ospedale da circa 18 giorni lo abbiamo portato con la macchina e lui si sentiva abbastanza sereno ma da sette girni è sedato con calmanti e aurantin un anti pilettico e ha pure le allucinazioni (cosi dicono i medici) ma fatti esami risonanza con mezzo di contrasto, esami del, sangue, esami del liquor, e tutti gli esami del caso (comuncque mi fido cecamente dei medici sono davvero molto scrupolosi) si sta pensando ad un encefalopatia spongiforme. ma nei liquor non doveva gia vedersi qualcosa? ora stiamo aspettando l'esame dei prioni ma quanto tempo ci vuole? e se fosse la quella la malattia cosa mi devo aspettare? e dove lo posso portare? Grazie per la vostra preziosa disponibilità

[#1] dopo  
Dr. Andrea Seghedoni

24% attività
4% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MANTOVA (MN)
MODENA (MO)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Ciao, ti premetto che non sono un neuroradiologo, nè, come sarebbe piu indicato, un neurologo.
Sono un neurochirurgo che ha studiato ed incontrato solo marginalmente problematiche tipo quella che sta attraversando tuo padre.
La cosa migliore che ho letto nel tuo consulto è che tu hai fiducia nello staff medico. In neurologia, e sopratutto per questi problemi, i tempi di diagnosi sono lunghi e snervanti. Letteralemnte si brancola nel buio, sino a che un nuovo sintomo del paziente, un esame ematico che si modifica,... insommma, qualcosa, non permette di fare diagnosi.

ti consiglio solo di continuare ad avere fiducia nello staff di neurologi, sia per la diagnosi che per la terapia. Se i miei colleghi reputeranno che tuo padre possa essere curato meglio in un'altra struttura, magari piu specialiazzata in tale problematica, te lo consiglieranno loro.

Un saluto
Dr. Andrea Seghedoni,
neurochirurgo
www.andreaseghedoni.com

[#2] dopo  
Utente 875XXX

egregio dr.seghedoni la ringrazio per la sua risposta ma nel frattempo i medici sospettano un encefalite spongiforme ed è ormai totalmente paralizzato ora muovo un pò solo gli occhi un uomo che hà vissuto sempre di salute mai un po di febbre mai nulla casa e lavoro ma come è possibile una cosa del genere?

[#3] dopo  
Dr. Andrea Seghedoni

24% attività
4% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MANTOVA (MN)
MODENA (MO)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Mi dispiace veramente. Una encefalopatia è devastante, e spegne poco a poco la centralina di controllo di tutto l'organismo.
La puoi paragonare ad un'epatite fulminante, a una polmonite gravissima.... a qualunque malattia, infettiva, che colpisce un organo vitale. Si cerca la causa, si cercano le colpe, anche personali, di un eventuale " colpo di freddo", "visita a un parente che stava male".... ne sento sempre tante quando chiedono " ma dottore, perchè?", e spesso un perchè non c'è.
Ti saluto
Dr. Andrea Seghedoni,
neurochirurgo
www.andreaseghedoni.com